“Mission to Mars” (2000) di Brian De Palma

E naturale che scienza e fantascienza vadano spesso di pari passo. A me personalmente piace e affascina quando quest’ultima prova a giustificare la realtà facendosi ispirare da essa. Nel 1976 una sonda spaziale fotografò la superficie di Marte e quello che ne risultò era una visione dall’alto di varie montagne, una delle quali sembrava un…

“Non ci resta che piangere” (1984) di Benigni e Troisi

Delle pellicole italiane questa è l’esempio che dimostra quanto, nonostante abbia quasi quarant’anni, un film possa rimanere fruibile riuscendo inoltre a discostarsi da ciò a cui siamo abituati. “Non ci resta che piangere” è ormai un cult di cui si parlera sempre e che ci fa capire che il cinema italiano può essere diverso dai…

“Hellboy: The Golden Army” (2008) di Guillermo Del Toro

Se il primo Hellboy calava un po’ di originalitá nel finale e nella struttura narrativa, questo vive della firma e della fantasia sfrenata di Guillermo Del Toro. Avendo presentato personaggi e contesti nel primo film, il regista può sbizzarrirsi ad ampliare il mondo dark fantasy che aveva già preparato con idee narrative, dettagli e immagini…

“Bastardi senza gloria” (2009) di Quentin Tarantino

Bastardi senza gloria, è il primo film che mi è capitato di vedere, diretto da Tarantino che, dagli anni novanta con il suo esordio ad oggi è sempre stato sulla vetta dei migliori della storia del cinema. Oltre ad aver scelto e trovato un cast corale magnifico, con Bastardi senza gloria, lancia la carriera dell’ormai…

“Dogma” (1999) di Kevin Smith

Di film controversi ce ne sono tanti. Attaccare la chiesa poi è un tipo di satira che viene sempre digerita male. Ritengo però, a prescindere dalla propria fede e dalle proprie convinzioni, che si dovrebbe comunque accantonare l’ego e ridere anche di noi stessi. Così, giusto per non sentirsi troppo superiori ad altri. Dogma è…

“Irma la dolce” (1963) di Billy Wilder

Se, scorrendo tra i post del blog, avete letto questo titolo e vi ha dato una certa sensazione di “vecchio”, ma avete comunque aperto l’articolo, avete solo che fatto la scelta giusta. Mai giudicare un libro dalla copertina, mai un film dal titolo. Ribadisco questo concetto perché so quanto un titolo non interessante possa allontanare…

“Mad Max – Fury Road” (2015) di George Miller

Sequel della saga di Mad Max che vedeva protagonista Mel Gibson, dopo trent’anni arriva sullo schermo diretto dallo stesso George Miller che l’aveva ideata. E’ la storia di Max, un ex-poliziotto tormentato dalla morte di tutti quelli che non era riuscito a salvare nei capitoli precedenti, che nel suo mondo post apocalittico, non fa nient’altro…

“Sound of metal” (2019) di Darius Marder

Benché titolo e locandina ci facciano pensare ad una certa cosa, in realtà non descrivono quello che ci si aspetterebbe da questo film. Non è un film sul metal e non è un film per musicisti. Non aspettatevi di essere bombardati all’orecchio da un musical con canzoni rumorose e pesanti. Questa è un opera che…

“Circle” (2015) di Aaron Hann e Mario Miscione

Opera particolarissima che ci mostra come può esistere un film con cinquanta attori tutti nella stessa stanza. Il genere è un thriller psicologico originale nella forma e anche nella trama. All’interno di questo luogo buio e circolare, delle persone si risvegliano posizionate in piedi all’interno di un cerchio rosso. Al centro, di fronte a loro,…