“Stake Land” (2010) di Jim Mickle

“Stake Land” è stata una scoperta interessantissima. Un film in chiave horror, ma che si sofferma più sull’esperienza di vita dei protagonisti e sul loro tentare di sopravvivere che limitarsi a spaventarci o a farci vedere sangue sullo schermo. In poche parole una storia più di sentimenti, di perdita, di ricerca di ciò che si…

“Fuori orario” (1985) di Martin Scorsese

Nell’85, il grande Scorsese presentò “Fuori Orario” film memorabile che lanciò da quel momento in poi lo stile dei film ambientati “tutti in una notte”, nei quali, di solito, il protagonista finisce invischiato in situazioni assurde che lo perseguitano dal tramonto fino all’alba. Le famose disavventure notturne, intense e pazzesche. La trama difatti è proprio…

“La conversazione” (1974) di Francis Ford Coppola

Nel periodo che va dal ’72 al ’79, Francis Ford Coppola creò quattro dei migliori film della sua carriera e che sono entrati immediatamente nella storia come capolavori del cinema. Sono certo che li conoscete, sto parlando de: “il Padrino”, “la conversazione”, “il Padrino: parte II” e Apocalypse Now”. Sebbene questo “la conversazione” sia quello…

“Django Unchained” (2012) di Quentin Tarantino

Django Unchained, è una pellicola che omaggia il film di Sergio Corbucci, Django del 1966, pietra miliare del genere western. Tarantino ci presenta una storia pregna del suo stile visivo e sanguinolento per una durata di 2 ore e 40, ci tengo a dirlo, che scorrono meravigliosamente. Django Unchained è però anche un film che…

“Baby Driver” 2017 di Edgar Wright

Se vi piacciono i film carichi di adrenalina con inseguimenti d’auto e tanta action, allora “Baby Driver” è il film che dovete assolutamente vedere. A differenza dei film di questo genere però, che spesso si portano dietro sceneggiature debolucce e interessate soltanto ad intrattenere con spettacolarità visive pompando il tutto di tanta tamarraggine, qua assistiamo…

“Memento” (2000) di Christopher Nolan

Memento è stato il secondo film di Nolan. Nome famosissimo anche ai meno cinefili che gode dello status di autore conosciuto da tutti, abile, ma a detta mia sopravvalutato. Comunque Memento raggiunse un originalità che ha senza dubbio influenzato gli anni successivi e che portava sullo schermo una storia che, oltre ad esserlo, viene anche…

Nosense, satira e flussi di coscienza, ovvero: I Monty Python

Introduzione: Qui in Italia, di ciò che è internazionale abbiamo tutti notato che diventa degno di nota solo il prodotto commerciale, o in alcuni casi quello che diventa cult o comunque, estremamente mainstream. Il tutto, solo nel momento in cui tale opera cavalca l’onda, poi svanito il successo iniziale si passa al prossimo e tutto…

“Hugo Cabret” (2011) di Martin Scorsese

Quella di Hugo Cabret è una storia dolcissima. Il protagonista, il bambino Hugo, è un orfano che durante gli anni trenta vive nella stazione di Parigi come manutentore degli orologi, lavoro che gli è stato lasciato dallo zio Claude sparito chissà dove da tempo. Vivendo da solo, è costretto a rubare per sfamarsi e passa…

“Matrix” (1999) di Lana e Lilly Wachowsky

Matrix è stata una delle basi significative che mi aiutò a sviluppare il pensiero critico. Film visivamente spettacolare che combinava l’action alla fantascienza attraverso la rappresentazione di un mondo distopico dove l’uomo è schiavo di macchine che lo tengono intrappolato, a sua insaputa, in una realtà simulata: il mondo in cui viviamo. Mi azzardo a…

“La città incantata” (2001) di Hayao Miyazaki

“La città incantata” è il film più famoso prodotto dallo studio ghibli e probabilmente il migliore di Miyazaki. La critica lo definisce, nonostante sia di animazione, uno dei migliori film della storia del cinema. L’opera racconta la storia della piccola Chihiro, che mentre è in viaggio con i suoi genitori finisce intrappolata in un centro…