Recensione “Persone normali” di Sally Rooney

Connell e Marianne frequentano la stessa scuola di Carricklea, un piccolo centro dell’Irlanda rurale appena fuori Sligo. A parte questo, non hanno niente in comune. Lei appartiene a una famiglia agiata e guasta che non le fa mancare nulla tranne i fondamenti dell’amore e del rispetto. Lui è il figlio di una donna pratica e…

Recensione “It ends with us” Colleen Hoover  

UN CASO EDITORIALE INTERNAZIONALE NATO DAL PASSAPAROLA.UNA STORIA UNICA E COMMOVENTE, IMPOSSIBILE DA DIMENTICARE. Amare significa perdonare a ogni costo? È una sera come tante nella città di Boston e su un tetto, dodici piani sopra la strada, Lily Bloom sta fissando il cielo limpido e sconfinato. Per lei quella non è una sera come…

Recensione “La canzone di Achille” di Madeline Miller

Dimenticate Troia, gli scenari di guerra, i duelli, il sangue, la morte. Dimenticate la violenza e le stragi, la crudeltà e l’orrore. E seguite invece il cammino di due giovani, prima amici, poi amanti e infine anche compagni d’armi – due giovani splendidi per gioventù e bellezza, destinati a concludere la loro vita sulla pianura…

Recensione “La bambola che uccide” di Ruth Rendell 

La baronessa Ruth Rendell è autrice di gialli, thrillers psicologici e murder mysteries, alcuni firmati con lo pseudonimo di Barbara Vine.Nata a Londra nel 1930, ha studiato al Loughton County High School, Essex.È Fellow of the Royal Society of Literature e ha ricevuto numerosi premi per il suo lavoro, tra cui il Crime Writers’ Association Cartier…

Recensione “Questo libro ti salverà la vita” di A. M. Homes 

Richard Novack, ricco cinquantacinquenne americano, gestisce il suo patrimonio dal computer di casa. Le uniche persone di cui ha bisogno sono il personal trainer, la nutrizionista e la governante. Almeno fino a quel momento, perché questa mattina è diversa dalle altre… In questo libro c’è tutta l’America conosciuta da tutti: l’America salutista che si affida…

Metal lords | #Film

Da fan del metal, come potevo lasciarmi scappare questo film? Solo dalla copertina ho intuito che mi avrebbe fatto impazzire: la storia di tre ragazzi molto diversi tra loro, che finiscono per appassionarsi alla musica bollata come satanista solo per qualche chitarra distorta e brani dalle lyrics un po’ controverse (che poi per carità, esistono…

“Battle Royale” (2000) di Kinji Fukasaku

Prima di tutte le storie in cui delle persone vengono raggruppate in un posto con l’obbiettivo di scannarsi, così che sopravviva solo una, c’era Battle Royal. Film tratto dal romanzo bestseller omonimo di Koushun Takami e che ha dato il via ad una serie di opere sulla sua falsa riga. Tutti hanno visto “Squid Game”,…