“Luci della città” di Charlie Chaplin (1931)

Normalmente si sente dire che i film sentimentali o i film romantici non piacciono. Le motivazioni del perché viene detto sono le seguenti. O il film è talmente mieloso da risultare fastidioso per un eccesso di sentimentalismo, o quel sentimentalismo non ci entra dentro e noi spettatori rimaniamo in qualche modo distaccati l’animo dei personaggi….

“L’inquilino del terzo piano” di Roman Polansky (1976)

Il film vive indubbiamente della sua sceneggiatura e della messa in scena. La sua incredibile forza narrativa riesce a spingerti nei dubbi e nelle preoccupazioni del protagonista, Polansky, che recita il solito personaggio scritto su se stesso del quale non sapremo mai il nome se non “sig. Trelkowski”. La prima sequenza, lo mostra in procinto…

“Stalker” di Andrej Tarkovskij (1979)

Questo è forse il film che più mi ha fatto pensare. Che cos’è la felicità? La si può raggiungere? Esiste e può durare più di qualche secondo?… C’è una forte malinconia che aleggia un po’ su tutti i miei coetanei, me compreso. Una malinconia che di solito comincia ad avvolgerti sui vent’anni e non saprei…

“Lo Scopone Scientifico” di Luigi Comencini

Crescendo, poche ma veramente poche volte, si realizza che certi pensieri o comportamenti avuti da bambino in qualche modo sono più giusti, se non altro più innocenti, di quelli che magari si hanno una volta divenuti adulti. E ancora più spesso, ci si rende conto che forse eravamo molto più saggi prima, anche se meno…

“Freaks” di Tod Browing. (1932)

Di film strani il mondo ne è pieno. Perciò, se è la stranezza che ricercate e già avete, o credete di avere il raro gusto anticonvenzionale di sapervi affascinare davanti a ciò che oggi molti descriverebbero come “cringe”, Freaks è il film che assolutamente dovete vedere. Per chi non lo sapesse i “Freaks”, non sono…

“Aguirre, furore di Dio” di Werner Herzog #Film

Nonostante la fama minore, Aguirre furore di Dio è da mettere tra i più belli film dell’intera cinematografia mondiale. Anzitutto perché Herzog è sempre stato un regista di cui si sente parlare solo tra i più cinefili dato che inspiegabilmente il suo nome è andato un po a scomparire, se non altro nelle nuove generazioni…

Il sole nudo di Isaac Asimov|Recensione

Dopo «Abissi d’acciaio», nel «Sole nudo» tornano il detective “umano” Lije Baley e quello “positronico” R. Daneel Olivaw. Questa volta essi sono alle prese con il primo delitto mai avvenuto sul pianeta Solaria, un mondo considerato perfetto dove convivono uomini e robot. Il terribile dubbio è che l’assassino possa non essere un uomo di carne…

Abissi d’Acciaio di Isaac Asimov | Recensione

New York è irriconoscibile: niente più torri e grattacieli. Al loro posto, un’immensa metropoli “coperta” che non viene mai a contatto con l’aria, nella quale milioni di uomini e donne brulicano come formiche su strade mobili. Una megalopoli in cui i robot sottraggono i posti di lavoro agli uomini a un ritmo sempre più preoccupante…

Recensione “Il Ladro di Anime Umane” di Morena Muccini

Eros è un dottore talentuoso che, nel corso degli anni attraverso una lunga ricerca, è riuscito a estrarre le anime dai corpi. Le emozioni umane lo metteranno a dura prova e lo catapulteranno in un’altra dimensione, dove i valori assumono un nuovo ed inaspettato scenario. Eros dovrà decidere che cosa fare delle informazioni e della…