Grazia Restivo “Tutto ciò che non ho visto con gli occhi”

Grazia, ex-educatrice dell’ODA (Opera diocesana assistenza) di Catania, è stata licenziata dalla fondazione nell’estate del 2018 dopo aver rilasciato un’intervista in cui denunciava l’ennesimo ritardo negli stipendi. Oggi riparte dalla poesia, raccogliendo tutto ciò che in questi anni ha scritto e che ha deciso adesso di rendere pubblico.

“Ho incontrato molti ciechi sulla mia strada, ciechi nel cuore, nell’anima, ciechi ai sentimenti e bisogni degli altri. Faccio pace col mio occhio quasi cieco che è riuscito ad aprirmi innumerevoli altre porte. Tutto ciò che non ho visto con gli occhi l’ho accarezzato con le mani, l’ho respirato e annusato, ne ho sentito il calore e il freddo. Tutto ciò che non ho visto con gli occhi è tutto ciò che ho imparato. Mi è sembrato l’essenziale.”

“È un libro di poesie che ho tirato fuori dal cassetto quando sono stata licenziata. È stato il mio modo di reagire senza lasciarmi sopraffare dall’ingiustizia, dalla rabbia, dall’impotenza.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.