Recensione “Il Discepolo” Colui che nel tempo tutto può di Matteo Marocchi

51-siucgnml-_sx356_bo1204203200_

Titolo: Il Discepolo, Colui che nel tempo tutto può

Autore: Matteo Marocchi

Editore: Pub me

Genere: Fantascienza

Data pubblicazione: 21 Marzo 2018

Voto: 4/5

Cartaceo -> 10 € 


Sinossi

“Il Discepolo”, è un racconto fantascientifico ambientato negli anni ’70 e precisamente nel 1977 con fatti completamente inventati e del tutto surreali, il cui protagonista, è un ragazzo di nome Matteo Ruspanti, ex militare e figlio d’arte di un Ufficiale del Esercito Italiano. Matteo dopo aver abbandonato la carriera militare decise di legarsi ad una setta segreta chiamata l’Agenzia dell’Immacolata (che ha sede a Castel Sant’Angelo a Roma proprio all’interno della Chiesa Cristiana) con lo scopo di custodire un importante segreto e una scoperta fatta negli anni, relativa ad alcuni portali spazio-temporali. Il tutto è scaturito dal ritrovamento di un antico manufatto, che ha il potere di cambiare il destino di chi ne entra in possesso. Il racconto è ricco di intrighi, spionaggio, misteri, il tutto è ambientato tra le città di Firenze e Roma, con una piccola variante in Grecia sull’isola di Creta e nel finale nella regione dello Yucàtan in Messico, per poi fare tuffo nel passato nell’era dei Maya, Il Discepolo, è, appunto il custode del segreto ma soprattutto è il guardiano del “passato” che agisce nel “presente”.

Recensione

Leggendo questo breve ma intenso libricino mi sono ritrovata proiettata in un ricordo, la prima volta che vidi il film di Indiana Jones con Shea LaBeouf, condito di tutti quei sotterfugi alieni sul Teschio di Cristallo, artefatto apparentemente realizzato in un’epoca antica ma con tecniche e modalità che lo fanno apparire inquietantemente moderno, forse lanciato verso un futuro lontano. Chissà, queste memorie potrebbero essere affiorate in superficie come bolle spumose nella mia mente proprio per il collegamento ai Maya presente nel testo e a causa delle teorie che vengono disquisite al suo interno. Matteo Ruspanti, figlio di un ufficiale dell’esercito italiano, è un ex militare che si trova invischiato in qualcosa di più grande di lui; membro di una setta con sede a Roma, si occupa di alcuni dei più ricercati misteri dell’umanità, primo fra tutti l’enorme punto interrogativo che gravita intorno agli spazi temporali. Questo portentoso avvenimento è legato al reperimento di un oggetto sacro e potentissimo che dona possibilità spaventosamente grandi a chi lo possiede e lo custodisce. Il Discepolo appunto, fulcro del collegamento fra futuro, presente e passato, individuo dedito al suo rigoroso e impegnativo compito e detentore di una forza travolgente e segreta, discendente dalle vetuste e etniche popolazioni Maya. Non mi voglio sbilanciare sulla trama, decisamente contorta e attraente da molti punti di vista; il romanzo è ricco di spunti di riflessione, soprattutto verso il finale dove vengono rivelate importanti verità che hanno il sapore metallico e astronomico delle immaginazioni sugli alieni, ma le sue potenzialità a mio parere sono espresse al meglio lungo tutto l’arco del racconto anche grazie all’introduzione di nuovi personaggi che scorrono veloci davanti ai nostri occhi ma che comunque lasciano il segno. Lo spionaggio tiene a braccetto la fantascienza in queste pagine movimentate, dalla scrittura fugace e quasi distratta, che si lascia dietro errori di battitura e un linguaggio un po’ grossolano, ma che trasmette molto in barba alla precisione. L’autore sceglie di concentrarsi sulla trama e sugli intrecci narrativi piuttosto che sull’ortografia e la prosa stilistica e quando un libro possiede una trama così sorprendente e stuzzicante, una virgola in più o in meno non fa certo la differenza. Consiglio questo breve volume agli amanti delle teorie spaziali, dei viaggi nel tempo e dei misteri brillantemente articolati a fondo e esplicati nelle loro cavità profonde, nonostante la scarsa lunghezza adatta a mio parere per uno scoppiettante e sconcertante (perdonate la rima) libro ai “confini della realtà”.

Voto: 4/5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.