A United Kingdom – L’amore che ha cambiato la storia #Film

locandina

Se c’è una forza che muove il mondo e può superare qualsiasi ostacolo, quella forza è l’amore. Tratto da un’incredibile storia vera, A United Kingdom, ne è la potente prova. Nel 1947, il principe del Botswana Seretse Khama, si innnamora e sposa l’impiegata britannica, Ruth Williams. Questa relazione interraziale, ai tempi dell’apartheid, desta forte scandalo, al punto da diventare un caso politico internazionale e obbligare Seretse e sua moglie all’esilio forzato.

  • DATA USCITA: 02 febbraio 2017
  • GENERE: Drammatico, Sentimentale
  • ANNO: 2016
  • REGIA: Amma Asante
  • ATTORI: Rosamund Pike, David Oyelowo, Tom Felton, Charlotte Hope, Laura Carmichael, Jack Davenport, Nicholas Lyndhurst
  • SCENEGGIATURA: Guy Hibbert
  • FOTOGRAFIA: Sam McCurdy
  • MONTAGGIO: Jonathan Amos
  • MUSICHE: Patrick Doyle
  • PRODUZIONE: Film United, Harbinger Pictures
  • DISTRIBUZIONE: Videa
  • PAESE: Gran Bretagna
  • DURATA: 111 Min

DVD o Blu-ray  su Amazon

E’ inoltre disponibile il Libro da cui è tratto il Film, edito dalla Newton Compton Editori e disponibile in Copertina rigida e in Formato digitale

51rpktesgbl-_sy346_
Copertina del Libro

Ho trovato questa pellicola un vero capolavoro cinematrografico, forse alcuni di voi diranno che sto esagerando, ma pensate alla realtà dei fatti. Riuscire a rendere così bene una verità tanto vicina ai giorni nostri, poter dopo un secolo far sapere al mondo interno cosa hanno passato questi Sorvani, gli ultimi dei una dinastia durata secoli, coloro che si sono privati di ogni diritto per il bene del loro paese.

Quando si pensa al Razzismo, lo si immagina verso un uomo di colore, ma come ci fa capire il Film, il Razzismo non ha colore. Basti pensare a quanto è stata discrimanata Ruth e al modo in cui inizialmente è stata guardada dagli occhi del suo popolo.

khama-with-wife-ruth-tribal-capital-of-bechuanaland
Ruth e Seretse Khama

Di seguito vi lascio una carellata di immagini originali che ho trovato nel web riguardanti Ruth e Seretse Khama, gli ultimi Sovrani del Bechuanaland.

Concludendo, come si può rimanere insensibili di fronte a Film di questo livello? Non si può a mio parere. Ti lasciano qualche cosa, un segno nel profondo. Se poi siete appassionati di Storia e fatti realmente accaduti, bhè questo Film fa al caso vostro.

Attualmente il Bechuanaland si chiama Repubblica del Botswana, proprio grazie a Ruth  e Seretse Khana.

botswana-on-map

Come noterete dalla tabella sottostante, il primo Presidente legamente eletto fu proprio Seretse Khama, mentre l’attuale Presidente è Ian Khana,  figlio di Seretse.

Presidente Partito Elezione Inizio Fine
Seretse Khama photo.jpg Seretse Khama Partito Democratico del Botswana 1965, 1969, 1974 30 settembre 1966 13 luglio 1980
Quett Masire detail DF-SC-85-12044.JPEG Quett Masire Partito Democratico del Botswana 1979, 1984,
1989, 1994
13 luglio 1980 31 marzo 1998
Festus Mogae.jpg Festus Mogae Partito Democratico del Botswana 1999, 2004 1º aprile 1998 1º aprile 2008
Ian Khama.jpg Ian Khama Partito Democratico del Botswana 2009, 2014 1º aprile 2008 in carica

Lasciatevi conquistare, trascinare ed emozionare. Che il coraggio di Ruth e Seretse vi contagi!

Voto 5/5

Citazioni

Mio caro nipote, come tuo zio e tuo tutore, è mio compito informarti che è giunta l’ora che tu ritorni in patria, per adoperare le tue conoscenze acquisite nel tuo soggiorno in Inghilterra, e assicurare il progresso del nostro popolo e della nostra Nazione. Sei partito ragazzo, ora devi tornare uomo. I preparativi sono iniziati, sono colmo di gioia per il nostro ricongiungimento, e per il nostro futuro.

Combattere non vuol dire per forza essere violenti, se si comprende la visione imperialista lo si supera in astuzia [..] Io so che c’è un’Africa che non è fondata sull’esclusione dei bianchi o dei neri, un’Africa fondata sull’integrazione e uguaglianza.

unitedkingdom_02
Una scena del Film con i Protagonisti

Non è libero colui che non è padrone di se stesso.

Non permettiamo che la bruttezza di questo mondo ci porti via la nostra gioia.

Tu appartieni ai bianchi, ma non ti vogliono nemmeno loro.

L’Africa non sarà mai libera finchè sia neri che bianchi non riconosceranno che la razza non ha nessuna rilevanza sull’eguaglianza e sulla giustizia.

Quando un uomo dice una bugia, perde la sua dignità.

Trailer

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...