Recensione “L’Estate fredda” di Gianrico Carofiglio

Siamo nel 1992, tra maggio e luglio. A Bari, come altrove, sono giorni di fuoco, fra agguati, uccisioni, casi di lupara bianca. Quando arriva la notizia che un bambino, figlio di un capo clan, è stato rapito, il maresciallo Pietro Fenoglio capisce che il punto di non ritorno è stato raggiunto. Adesso potrebbe accadere qualsiasi cosa. Poi, inaspettatamente, il giovane boss che ha scatenato la guerra, e che tutti sospettano del sequestro, decide di collaborare con la giustizia. Nella lunga confessione davanti al magistrato, l’uomo ripercorre la propria avventura criminale in un racconto ipnotico animato da una forza viva e diabolica; da quella potenza letteraria che Gadda attribuiva alla lingua dei verbali. Ma le dichiarazioni del pentito non basteranno a far luce sulla scomparsa del bambino. Per scoprire la verità Fenoglio sarà costretto a inoltrarsi in quel territorio ambiguo dove è più difficile distinguere ciò che è giusto da ciò che è sbagliato. Ambientato al tempo delle stragi di Palermo, “L’estate fredda” offre uno sguardo pauroso sulla natura umana, ma ci regala anche un protagonista di straordinaria, commovente dignità. E, alla fine, un inatteso bagliore di speranza.

Titolo: L’Estate fredda
Autore: Gianrico Carofiglio
Editore: Einaudi 
Genere: Narrativa
Data di pubblicazione: 25 Ottobre 2016
Voto: 5/5
Link Amazon ->

Recensione

Un anno che cambierà tutto…

Gianrico Carofiglio ci porta indietro nel tempo lo fa con la sua classe innata.

Un tempo che sembra lontano, un tempo che, se chiudiamo un attimo gli occhi, possiamo quasi credere non sia il nostro.

Invece lo è, è la nostra storia e parla di noi, di come e perché siamo arrivati ai giorni nostri.

Una storia che pianta radici in una verità che fa ancora male, nonostante il tempo passi, inesorabile.

Lo stesso tempo che, si dice, curi tutte le ferite.

Alcune, però, sono davvero grandi e continuano a sanguinare, imperterrite.

Forse per ricordarci chi siamo, i nostri errori e le nostre speranze.

Coltivando sempre queste ultime ed evitando, appunto, gli sbagli che ci hanno condotti fin qui.

Parole dure e semplici, dialoghi taglienti come un rasoio che ingabbieranno i nostri pensieri, costringendoci a seguire questa vicenda che si rivelerà lentamente.

Un libro che ci parla col cuore in mano, pagine che scivoleranno frenetiche in attesa dell’inevitabile epilogo.

E, anche se lo spereremo con tutte le forze, sappiamo bene che la storia è stata già scritta e potremo soltanto apprenderne i fatti.

Fatti che, però, ci arricchiranno dentro, per una nuova speranza.

E questa è una bellissima cosa.

Giudizio: 5 su 5

Uno spaccato della nostra società descritto con parole dure ma sincere.


Compra su Amazon ->

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.