Recensione "Zarina" di Ellen Alpsten

Lo straordinario romanzo della serva che divenne imperatrice di Russia.

Palazzo d’Inverno, febbraio 1725. Quando lo zar Pietro il Grande esala l’ultimo, travagliato respiro, sua moglie Caterina i è la regina astuta e seducente che tutti hanno imparato a temere e ad ammirare. La donna piena di risorse che ha profuso ogni sforzo pur di rimanere al fianco dell’imperatore; colei che più di ogni altra lo ha amato e odiato, aiutato e tradito, subìto e saputo domare. Ma nel passato di Caterina c’è molto di più. Figlia illegittima di un contadino della Livonia, prima che l’incontro con l’imperatore di Russia le cambiasse il nome e la vita, Caterina era Marta: sposa poco più che bambina di un soldato svedese, domestica al servizio di un pastore in Lettonia, salvata da un ufficiale dell’esercito russo, serva del principe Menšikov. Non c’è sopruso, violenza o barbarie che Marta non abbia provato sulla propria pelle e, adesso che lo zar è morto, l’ultima, decisiva battaglia la attende: quella per il potere. La parabola drammatica e trionfale di Caterina i di Russia rivive in un racconto storicamente accurato, trascinante, appassionato e appagante come solo la vita vera sa essere.

Titolo: Zarina
Autore:  Ellen Alpsten
Editore:  DeA Planeta
Genere: Romanzo storico
Data di pubblicazione: 22 Ottobre 2019
Voto: 5/5
Link Amazon ->

«Un romanzo sontuoso, scritto con uno stile raffinato ma efficace e vigoroso»

Matteo Strukul, Tuttolibri

«Seicento pagine che scivolano via tutte d’un fiato.»

L’Eco di Bergamo

«Un romanzo straordinario e storicamente accurato.»

Vero

RECENSIONE:

Siamo in Russia, durante il periodo di Pietro il Grande, fondatore dell’omonima citta’ di San Pietroburgo.

A chi la storia non esercita il suo fascino? Specialmente quando ci racconta eventi legati a personaggi nei quali ciascuno di noi vorrebbe riflettercisi almeno un poco. Pietro detto il Grande,lo zar, l’uomo più potente di tutta la Russia, ebbe l’ambizione di fondare una città che avrebbe dovuto superare per prestigio e importanza Mosca…un uomo estremamente determinato, caparbio e capace di tirare fuori una grande crudeltà nei confronti di chiunque avesse osato mettere in discussione il suo potere. Vediamo lo stesso uomo nel suo intimo eterno conflitto con se stesso, tra la sua umanità e la sua spietatezza, col desiderio di portare la Russia al suo splendore con i mezzi per lui adatti, nonostante il dissenso della popolazione.

Fu in questa crepa di dolore che entrò colei che divenne sua sposa e dopo la sua morte, prima Zarina nella storia della Russia: Caterina I. Ciò che ci induce a indirizzare la nostra curiosità verso questo incontro è che Caterina I, nacque come Marta Skavronskaja fu schiava che per una serie di coincidenze incontro’ lo zar Pietro, ne divenne prima l’amante e poi la sposa. Un personaggio singolare anch’esso, in grado di tener testa e di accaparrarsi la massima stima dello zar, tanto da diventare imperatrice.

Molti aspetti del libro sono romanzati chiaramente, ma rimane molto fedele agli episodi e altri dettagli storici.

Un’ avvincente racconto che intreccia storia e aspetti dell’animo umano che da sempre risulta tanto affascinante quanto insondabile.


Compra su Amazon ->

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.