Segnalazione “Le meravigliose avventure di un’insegnante precaria” di Anna Maria Arvia

517g5fawfpl

Sinossi

In questo libro, l’autrice racconta la sua personale esperienza da precaria della scuola, che comincia dallo smarrimento che ha seguito la laurea, prosegue con la surreale esperienza della scuola di specializzazione per diventare insegnante e si concentra sulle supplenze vere e proprie che la porteranno, dopo un lungo percorso e svariate esperienze, fino all’approdo al sospirato ruolo.
Durante questo itinerario, ha vagato di scuola in scuola, aggirandosi per remoti e talvolta sconosciuti paesi, incontrando personaggi originali e colleghi che contribuiranno alla sua crescita, si misurerà con alunni problematici e imparerà a mettere in atto strategie che permetteranno di modellare in modo migliorativo situazioni problematiche.
Largo spazio è dato anche ai rapporti umani che si sono creati con i diversi ragazzi, in particolare quelli disabili, con i quali è fondamentale l’aggancio affettivo per intervenire in modo efficace.
Tutta la narrazione è piuttosto fedele ai fatti come si sono verificati, anche se spesso sono messi in rilievo gli aspetti comici di certi avvenimenti. Anche i nomi e le località che compaiono nel testo sono di fantasia, spesso mantenendo un’affinità sonora o lessicale, pur trasfigurata, con quelli reali.

Cartaceo -> 12,99€ | Ebook -> 2,99€

L’autrice parla di se

Mi chiamo Anna Maria Arvia e sono un’insegnante di sostegno di ruolo.

Sono appassionata di cinema, di lettura e di viaggi. Mi piace anche molto camminare, sia in montagna che nelle città d’arte.

Da qualche anno avevo in mente di scrivere un resoconto sui miei anni di precariato, avendo notato che i vari aneddoti che raccontavo ad amici e conoscenti sul mondo della scuola suscitavano sempre interesse e curiosità.

Ho cominciato a scrivere a settembre del 2017 e ho concluso, revisioni comprese, a giugno del 2018.

Scrivere questo libro ha rappresentato per me fare ordine in un decennio un po’ movimentato della mia vita di insegnante, in cui l’unica certezza era il fatto che, giunti ad un traguardo, bisognava sempre ripartire.

Questo processo mi ha permesso anche di restituire vividezza ad episodi e alunni che stavano lentamente scivolando nel dimenticatoio, mentre sono stati importanti per la mia crescita personale e professionale.

Dopo la pubblicazione ho aperto anche un blog che parla di letture e scrittura e dove mi confronto con altre persone che hanno le mie stesse passioni. Mi trovate qui: https://annamariaarvia.wordpress.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.