Recensione “La ragazza del faro” di Alessia Coppola

Titolo: La ragazza del faro

Autore: Alessia Coppola

Editore: Newton Compton

Genere: Narrativa

Data pubblicazione: 9 Maggio 2019

Voto: 5/5

Cartaceo: 9,90€ | Ebook: 0,99€


Sinossi

Nel mare Adriatico c’è un’isola incantevole, cullata dall’abbraccio delle onde. È l’Isola dei Gigli di mare, tra le cui sponde si snodano le vicende di Luna, una ragazza dal passato tormentato e un futuro riposto nelle stelle. La vita di Luna cambia all’improvviso quando dal mare arriva una misteriosa scatola: al suo interno alcune foto, sbiadite dall’acqua e dal tempo, che la ritraggono da bambina insieme alla madre, scomparsa quando Luna aveva solo sei anni. Chi ha scattato quelle foto? E perché ora si trovano tra le sue mani? Convinta che non possa trattarsi di un caso, la ragazza comincia a interrogare le stelle, che – proprio come sua madre – Luna studia sin da piccola, incoraggiata da suo zio, il guardiano del faro. Quando le speranze di arrivare a risolvere quell’enigma sembrano svanite, ecco che sull’isola arriva qualcuno, forse in grado di darle le risposte che cerca: si chiama Hermes ed è un giovane fotografo giunto a immortalare le bellezze del posto. Hermes e Luna non sanno che c’è un antico segreto che li riguarda. Un segreto che prima o poi qualcuno riporterà alla luce…

Recensione

Ci sono libri che sono dei piccoli gioielli e questo ne è un esempio. Un testo non troppo lungo, ma che racchiude al suo interno emozioni da far venire i brividi ai lettori.

Dal primo giorno in cui ho scorto il tuo sguardo ho dimenticato il mare e il mio amore per esso, poiché il mare e il mio amore per esso era nei tuoi occhi. È bastato che mi parlassi per capire di appartenerti, di non aver davvero vissuto prima di te, perché ciò che veniva prima di te non era vita.

Leggere e sentire emozioni come se le si vivesse in prima persona o leggere e rivedersi nello sfarfallio allo stomaco provato per un sentimento tanto forte e pure, è concretamente ciò che si vive cimentandosi in questa lettura.

Veniamo al mondo interi. Non è vero che l’amore ci completa. Invero ci spezza, ci spacca a metà, ci disintegra. E sotto la nostra polvere, indugiano i ricordi. Nessuno è più incompleto di chi ha vissuto l’amore e vaga come uno spettro in sua assenza.

L’amore tra i due giovani fuorisce dalle pagine come un fiume. Definire il romanzo semplicemente come un Romance è riduttivo a mio avviso. Ciò che è raccontata è una storia di vita, tramite l’uso di un arco temporale breve, ma che porta il lettore ad avere i brividi lungo la schiena. Il sentimento provato dai protagonisti e non solo, è sentimento allo stato puro. Non vi è volgarità o troppo effetto sugar, assolutamente no, ogni cosa è presentata con estrema eleganza, proprio a far capire come il fulcro di tutto sia il sentimento stesso.

Ho sognato di te come si sogna degli oceani nel deserto.

Geniale è tutto ciò che è fluito dalla sensibilità dell’autrice. Un animo che riesce a scrivere un romanzo di tale profondità emotiva non può essere che un pozzo di infinite ricchezze. Gioielli donati a noi lettori come quest’ultimo. Sentimenti nudi e crudi, come li abbiamo provati, messi su un piatto d’argento con una magistralitá e purezza che non sembra di questo mondo.

Sono ancora emozionata dalla lettura appena terminara che ha saputo toccarmi l’anima. La prima cosa che ho pensato arrivata al termine del libro è stata come “l’Arte abbia la capacità di arrivare nel profondo anche di chi in quel momento della propria vita è circondato da um muro di acciaio“. Basta una scintilla e tutto ciò che ci si è costruito attorno crolla e collassa su stesso.

Grazie Alessia per le emozioni che ci hai regalato, grazie per quelle che mi hai fatto provare e grazie per avermi ricordato come il sentimento possa dilaniarti ma dall’altro lato, farti anche toccare il cielo con un dito, in poche parole: vivere.

Si dice che quando una persona guarda le stelle è come se volesse ritrovare la propria dimensione dispersa nell’universo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.