Recensione “L’apprendista geniale” di Anna Dalton

41iuc-wwfrl

Titolo: L’apprendista geniale

Autore: Anna Dalton

Editore: Garzanti

Genere: Narrativa contemporanea

Data pubblicazione: 30 Agosto 2018

Voto: 4/5

Cartaceo -> 14,36€ |Ebook -> 9,99€


Sinossi

Andrea attraversa il cancello del college di corsa, mentre il panorama di Venezia si perde all’orizzonte. È in ritardo, come sempre, e ancora più maldestra del solito, con il pesante borsone sulle spalle. Ma in tasca stringe tra le dita qualcosa che riesce a darle sicurezza ogni volta che è necessario: un foglietto di carta con su scarabocchiato «scrivi, scrivi, scrivi». Tre semplici parole che la madre le ha insegnato quando era una bambina. Tre semplici parole che ancora adesso segnano la strada verso il suo sogno: diventare giornalista. Dal giorno in cui è riuscita a tenere la penna in mano, Andrea ha riempito fogli e fogli, scrivendo di qualunque argomento. È questo il suo modo di distogliere la mente da ogni altro pensiero. Ora finalmente è entrata in una delle scuole di giornalismo più prestigiose al mondo, e ci è riuscita grazie a una borsa di studio per i suoi ottimi voti. Ecco la sua forza. Ma quello che ha imparato finora rischia di non bastare: tra quelle aule l’ambizione è il motore di ogni cosa e ci sono persone pronte a tutto pur di ostacolarla, pur di intralciare la conquista dei suoi obiettivi. Senza scrupoli. Per fortuna accanto a lei ha tre amici che non si sono arresi davanti alla sua indole timida e solitaria. C’è Marilyn, che veste sempre di nero. Andre, che la segue ovunque, come un’ombra. E soprattutto l’enigmatico ragazzo che si fa chiamare Joker e che, dietro un enorme sorriso, nasconde qualcosa che il cuore di Andrea non
vede l’ora di scoprire. Con loro si sente più al sicuro. Eppure la posta in gioco è molto alta. Diventare una giornalista per lei significa tutto, e ora deve stringersi più che può al suo sogno. Non può deludere la persona a cui anni fa ha promesso di difenderlo. Anche se ci vuole un coraggio che pensava di non avere.

Un romanzo conteso dai maggiori editori italiani. Una storia sul fascino di Venezia ambientata in un college prestigioso. Una protagonista unica, timida e testarda che lotta per il suo sogno. Perché le cose preziose vanno protette, qualsiasi sia l’ostacolo da superare.

Recensione

Ho approcciare la lettura con grande aspettativa, come ormai faccio con tutti i volumi della Garzanti. Se inizialmente l’ho trovato non al livello della CE ho poi potuto ravvedermi presto e gioire con la protagonista.

In lei ho rivisto una parte di me, 19 anni, diploma con il massimo dei voti, tante aspettative dagli altri, un’università lontana da casa e un mondo tutto da scoprire a proprie spese. Inoltre un sogno da perseguire giorno dopo giorno.

La giovane scoprirá presto che a porgere l’altra guancia non sempre si riceve una carezza e fidarsi ciecamente di tutti non é possibile. Ci sono persone cattive punto e basta e cercare di capirle e scusarle in ogni caso, ci toglie solo energia. Scoprirà anche l’amore, un sentimento apparentemente non corrisposto e molto confuso.

Questo primo volume sotto molti punti di vista fa da apripista a quello che immagino saranno i seguiti. In quanto é ambientato durante tutto il primo anno accademico di College della giovane e dei suoi eterogenei compagni. Ragazzi molto diversi gli uni dagli altri ma che hanno in comune una grande passione, il giornalismo.

Andrea è figlia di una giornalista mancata troppo presto e le sue origini irlandesi traspargono dal colore rosso dei capelli. In breve tempo passerá da allieva a docente d’inglese per una classe dell’asilo e dai suoi piccoli marmocchietti imparerá moltissimo. Grazie a loro riuscirá anche a scrivere l’articolo finale per il corso di scrittura creativa. Verrá poi notata dagli esaminatori di Cambridge, ma questo presumo lo scopriremo nel prossimo volume!

Ciò che mi lascia l’amaro in bocca, é la continua ingenuitá della giovane e il continuo complicarsi la vita con le proprie mani. È stata ad un passo dall’espulsione e nonostante tutto, non è stata in grado di farsi. Spero vivamente che nei volumi seguenti noteremo una crescita personale, perchè nonostante la giovane età, la scusante non regge. In particolar modo quando si è una borsista, l’attenzione e il rigare dritto dovrebbero essere notevolmente maggiori.

Libri consigliatissimo, e voi l’avete letto? Io gli assegno un bel 4/5, non vedo l’ora di leggere i vostri pareri. Un abbraccio virtuale da Muaty.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.