Recensione “Innamorati di me” di Sarah Burret 

Enrica ha solo un mese per trovare una nuova casa. Deve lasciare l’appartamento che divide con altre studentesse. La sensazione che percepisce è una sottile disperazione, perché deve ricominciare tutto da capo. Traslocare vuol dire inscatolare vecchi ricordi e ripercorrere un passato doloroso che vorrebbe lasciarsi alle spalle. E invece si troverà costretta a fare i conti con la sua relazione con Federico ragazzo geloso e violento. Soprattutto si dovrà mettere nuovamente in gioco prima con Giacomo, suo compagno di università, da anni segretamente innamorato di lei e poi con Livio suo collega di lavoro. In una Roma arsa dalla calura estiva, la quotidianità di Enrica, scorre tra esami e passione, tra scontri e riconciliazioni finché non realizzerà che Giacomo è l’uomo della sua vita, l’amore che ha sempre sognato e di cui ha bisogno. Ma le sue insicurezze ed un destino beffardo la porteranno a compiere scelte inaspettate. Enrica dovrà interrogarsi nel profondo e aprirsi finalmente alla vita, perché se è facile innamorarsi, ci vuole molto coraggio per lasciarsi amare.

Titolo: Innamorati di me
Autore: Sarah Burret

Editore: Virgilio Mago
Genere: Romance
Data pubblicazione: 13 Luglio 2019
Voto: 2.5/5

Classificazione: 2.5 su 5.

Ebook -> 1,99€

Recensione

Enrica è una ragazza oppressa in una relazione che ormai non contiene nemmeno più un briciolo d’amore, ma che la costringe in un circolo di sopportazione e violenza che subisce a testa bassa in nome del rapporto duraturo con Federico, il suo ragazzo, che spesso alza le mani su di lei.

La giovane vive a Roma con la coinquilina Benedetta, sua grande amica, ma presto sarà costretta ad abbandonare il loro appartamento e a cercarne uno nuovo. Nel mentre, vecchie conoscenze dell’università fanno la loro comparsa tra i suoi pensieri. Giacomo, studente con il quale ci sono stati intriganti giochi di sguardi, le torna in mente con prepotenza e Enrica non può fare a meno di riflettere sui suoi sentimenti che cambiano man a mano che accetta quel che le sta accadendo. Intanto Livio, un suo collega, pare interessato a lei e la corteggia spudoratamente…

Annunci

Come si comporterà Enrica? Riuscirà a svincolarsi dal legame morboso con Federico? La storia con Giacomo andrà avanti? Cederà alle avances di Livio?

Fondamentalmente, la storia di Enrica è la complicata presa di coscienza della fine di un amore e dell’inizio di una nuova vita. Le scene sul lavoro e in università si mescolano ai momenti di profonda riflessione della ragazza, ai focosi episodi erotici disseminati fra le pagine e all’esplorazione di se stessa che Enrica compie tra una difficoltà e l’altra.

Annunci

Ammetto che questo libro non mi è troppo piaciuto. La trama non era male, mi aveva anche abbastanza preso all’inizio. I problemi sono sopraggiunti quando i personaggi si sono iniziati ad intrecciare, dopo le prime scene di violenza tra Federico e Enrica che sono invece molto ben svolte. Non posso svelare troppo perché cadrei nello spoiler, ma le relazioni che intesse la protagonista con i vari personaggi e le reazioni che ha agli eventi che si susseguono mi paiono poco verosimili.

Il fatto che Enrica sia così volubile mi ha un po’ destabilizzato, non mi sono riuscita ad immedesimare in lei, ahimè. Non ho compreso bene lo svolgimento della storia con un certo personaggio di cui non posso fare il nome, che viene un po’ tirata via purtroppo. Troppe cose sottintese, troppa fretta nel raccontare.

Annunci

Se la trama venisse affrontata con più calma e i personaggi e le loro intenzioni fossero sviscerate più approfonditamente, la storia acquisirebbe di sicuro qualche punto in più.

Comunque, nel complesso, è un racconto che intrattiene e che si legge velocemente. Una storia d’amore complicata e a tratti toccante.

Voto: 2.5/5

Annunci

Leggi un estratto del libro qui sotto

  • Recensione “La polvere del cosmo” Zera Messier 

    Due ragazzi che si incontrano nel susseguirsi degli eventi della vita. Due anime che entrano in contatto ed esplodono come in un Big Bang. Ray e Luna. Un giovane gigolò per puro piacere, una giovane scrittrice in carriera. Entrambi, un disastro. A raccontare la loro storia, un narratore inconsueto: il Cosmo. È solo una storia…

  • Recensione “I fiori di Monaco” di Carolina Pobla

    Germania, 1942. Appena fuori Monaco, i prati in primavera si riempiono di fiori di campo che ondeggiano dolcemente al soffio pigro del vento. Gli occhi di Ilse si riempiono di lacrime davanti a un paesaggio che sembra non essere cambiato da quando, ancora bambina, passava lì le estati. Eppure, è convinta di aver preso la…

  • Recensione “Più scuro della notte” di Maya Banks

    La Kelly Group International (KGI): un’azienda super élite, top secret, a conduzione familiare. Qualifiche: elevata intelligenza, muscoli duri come la roccia, un passato nell’esercito. Missione: recupero della vittima di un ricatto/sequestro. Raccolta di informazioni. Gestire lavori con cui il governo degli Stati Uniti non può sporcarsi le mani… Come tutti i membri del clan Kelly,…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.