Recensione “L’ultima cura” di Elena Mandolini

Memoria e raziocinio. Claudia ha sempre creduto che la stabilità di una persona si fondasse su questi due elementi. L’idea di perdere il controllo della propria mente e dei ricordi, la terrorizza. Eppure, è proprio quello che le sta accadendo. Scrittrice di romanzi thriller e horror, la giovane donna ha cominciato a soffrire di ripetuti e violenti attacchi epilettici e ormai ha perso il controllo della propria vita. Decisa a capire i perché della sua malattia, si affida alle cure del Dottor Mereu, primario di Neurologia dell’ospedale Sant’Anna di Roma. Tra i corridoi di questa struttura, le condizioni mentali di Claudia peggiorano. Cosa le sta accadendo? Davvero non può più fidarsi di se stessa? Dei suoi sensi? Claudia cercherà le risposte alle tante domande, scavando nella sua mente e inoltrandosi tra i reparti dell’ospedale, trovando solo altri dubbi e interrogativi.

Titolo: L’ultima cura
Autore: Elena Mandolini
Editore:  DarkZone
Genere: Dispotico – Giallo/Thriller
Data di pubblicazione: 12 Novembre 2019
Voto: 5/5

Cartaceo -> 14,90€ |Ebook -> 0,99€


Recensione

Capiterà spesso anche a voi bibliofili di riuscire a prevedere il finale del libro che state leggendo o di intuire in maniera parziale quale sarà la direzione che prenderà effettivamente la narrazione. Sappiate che con questo libro non è possibile, o meglio, molto probabilmente leggendolo vi convincerete di aver capito quale sarà il finale, ma la realtà è che non sarete stati in grado nemmeno di capire il genere che state leggendo. Ciò vi sarà infatti possibile solamente all’ultimo capitolo.

Non è il primo libro che leggo personalmente dell’autrice e come blog li abbiamo recensiti praticamente tutti (ma non vorrei sbagliarmi). In ogni caso Elena anche con questo libro ha avuto la capacità di sorprendermi senza mai cadere nel banale o nello scontato.

La protagonista è descritta in maniera da stimolare empatia nei suoi confronti e il lettore è guidato nella lettura in maniera magistrale. Come scritto in precedenza il lettore potrebbe sentirsi in vantaggio rispetto all’autrice ma la realtà è totalmente opposta, l’autrice vi fa infatti credere di essere un passo avanti a lei ma quando scoprirete la realtà non potrete che pensare “che genialata!”.

Non mi soffermo sulla trama per ovvi motivi (spoiler) ma consiglio il libro a tutti gli amanti della lettura in generale, né rimarrete piacevolmente colpiti.

Voto 5/5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.