La prima vacanza non si scorda mai #Film

L’amore è cieco, ma Tinder ci vede benissimo

Recentemente ho letto il titolo di un evento culturale: “l’amore ai tempi di Tinder”; poco dopo, un amico mi propone una serata al cinema: film francese, “guarda il trailer” mi ripete, come fosse un messaggio chiarificatore. 

Pigra ma già in cerca di nuove ispirazioni leggo la trama e guardo il trailer originale in francese. Mi bastano poche righe e poche scene della pellicola di Patrick Cassir per farmi dire “sì aveva ragione, è da vedere”. 

Il cinema un po’ come i libri funziona meglio se fa risuonare qualcosa nello spettatore ed in questo caso la storia di un uomo e una donna che si conoscono su Tinder e decidono di partire per un viaggio insieme risuona molto, sia a livello personale (non mi è successo proprio così), sia a livello sociale. Sì, perché in quanti tra i 25 e i 35 (per stare stretti) possono dire di non aver mai usato Tinder o app simili? 

Nel film una giovane donna parigina (Marion) alterna appuntamenti Tinder come paia di scarpe, finché non incontra il co-protagonista (Ben). Interessante il momento in cui lui le chiede di restare e lei con nonchalance annuncia un nuovo appuntamento nel giro di pochi minuti. Esasperazione cinematografica o realtà? Credo entrambe. 

Forse non ci affanniamo ad una corsa contro il tempo per collezionare il massimo numero di date al giorno ma sicuramente siamo facili alla noia, al “già visto, già sentito” e al famoso thank you next. 

Quando ci fermiamo? Verrebbe da dire, come accade nel film, quando troviamo qualcuno di abbastanza interessante, ma non è forse vero che il solo fatto di aver conosciuto una persona su Tinder ci rende più diffidenti? Non c’è da sorprendersi se andando in nave incontriamo un marinaio, eppure è così, il giudizio implicito è già partito nella nostra mente prima che ce ne rendiamo conto. 

Nel film tutto questo sembra superato velocemente dalla timida proposta di lui di partire insieme. Lei accetta, volenterosa di restare in quel meraviglioso vortice temporale che si crea quando siamo con qualcuno che ci piace.  

Tutto quello che consiglierebbe un buon manuale d’amore (ammesso che ne esistano) viene baipassato da una forzata convivenza in un ambiente che dire disagevole pare poco. La meta della famigerata vacanza è infatti la Bulgaria e l’entrée è costituito da un modesto appartamento trovato su Air b&b. 

I due sembrano messi di fronte alle diversità incolmabili l’uno dell’altra. Piccole bugie ed escamotage per alloggiare in un resort di lusso mantengono lui sulla strada di andata. 

Quando finalmente l’avventurosa Marion e il pigro Ben approdano in un super villaggio, tra l’altro low cost, data la località poco gettonata, quelle che sembravano diversità divengono binari paralleli senza punto d’incontro. Stupisce l’iniziale spirito di adattamento della protagonista, il cui disagio e malcontento sono totalmente ignorati dal compagno di soggiorno. Ecco allora che dopo una giornata in piscina e l’ennesimo cocktail sotto le stelle lui va a dormire e lei scribacchia fumetti sul suo quaderno. 

La trama si sviluppa in modo simpatico e scorre veloce fino a che la conoscenza arriva al capolinea e le strade sembrano non poter far altro che dividersi.

No spoiler, solo qualche accenno: non è una favola 2.0 ma nemmeno un resoconto nudo e crudo di una realtà non così improbabile. 

Il ragionamento sui social come mezzo d’ incontro sfuma quando l’incontro è reale più che mai. La domanda iniziale che spinge a chiedere “cosa ci fa restare?” appena due individui matchano credo vada riportata in modo più appropriato al termine della rocambolesca vicenda. 

Che cosa fa restare uniti o fa allontanare i protagonisti? 

1 le cose in comune 

2 le diversità

3 la volontà

4 l’amore

5 lo sceneggiatore che ha scritto la trama

6 …

Buona visione!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.