Recensione “Sacrificio d’amore” Identità nascoste Vol. 1 di Erika Contardi

Titolo: Sacrificio d’amore

Saga: Identità nascoste

Autore: Erika Contardi

Editore: Youcanprint

Genere: Thriller, Romance

Data pubblicazione: 20 Dicembre 2018

Voto: 2,5/5

Cartaceo – >10€


Sinossi

Valentina, un’infermiera professionale, vedova di trentacinque anni, giunge dalla lontana America in Italia, a Milano, dove vive con la figlia per anni fino al giorno del funerale del padre che cambiò drasticamente le loro esistenze. Un avvenimento terribile separerà madre e figlia. Verrà coinvolto anche l’amato Ivan, un uomo forte e ostinato nel non darsi mai per vinto nel conquistare l’amore di Valentina nonostante l’inutile tentativo di tenerlo lontano. Lei, costretta a nascondersi, riuscirà insieme a Ivan e con l’aiuto dell’amico commissario a fuggire da chi la vuole morta, senza immaginare che le loro vite rimarranno appese a un filo… fino alla fine.

Recensione

Identità nascoste è il primo libro di una saga ad alto tasso glicemico, ricca di romanticismo e adornata con una punta d’azione. Protagonista è Valentina, infermiera italo-americana vedova ormai da tempo, diretta in Italia dopo essere stata al funerale del padre, tenutosi negli USA. Ad attenderla c’è la figlia Jessica, con la quale ha un bellissimo rapporto e a cui vuole molto bene. Ma il viaggio della donna non è tutto rose e fiori, tutt’altro! Fin da piccola misteriosamente accompagnata dagli uomini al servizio del ricco genitore, adesso Valentina quasi rimpiange tutto quel controllo. A quanto pare infatti ci sono dei tizi sulle sue tracce, che la braccano fin sopra l’aereo di ritorno. Con un intelligente escamotage però la donna riesce a seminarli e una volta accomodatasi al suo posto sulla vettura si prepara ad un volo rilassante… quando viene svegliata da urla e confusione. Il suo aereo sta precipitando.

Iniziano da qui le peripezie della povera protagonista, sempre pronta a mettersi in gioco e a dare una mano. I sopravvissuti al disastro non sono molti, ma è uno di quei casi in cui il concetto di “pochi ma buoni” ci sta proprio a pennello. Valentina conosce nuovi volti, persone con le quali instaura un ottimo rapporto; questi saranno i suoi compagni di vita per un bel po’ di tempo, fra varie vicissitudini e difficoltà ma anche soddisfazioni e momenti di quiete. Jessica le manca tanto e non vede l’ora di poterla riabbracciare… fortunatamente c’è una persona in particolare che le tiene la mente impegnata. Ivan è un uomo piacente e forte che la donna ha avuto il piacere di incontrare in aereoporto; anzi diciamo più scontrare, visto che sono volati a terra avvinghiati! Il suo cuore palpita per quel principe azzurro esperto di sopravvivenza, ma Valentina non cederà subito all’amore…

Riusciranno i nostri eroi a resistere alle intemperie ed essere tratti in salvo? Valentina e Ivan potranno coronare il loro sogno d’amore? E chi è la misteriosa Ambra, bambina che viene presentata a noi lettori mediante brevi salti temporali?

Il primo romanzo di Identità nascoste è un libro che personalmente non ho apprezzato molto, ma mettiamo i puntini sulle i. Non è che non mi sia piaciuto perchè è noioso, scritto male o che altro… è che non adoro i libri rosa e quindi la situazione sentimentale instauratasi fra i due protagonisti non mi ha preso più di tanto. Sono stata coinvolta invece nelle avventure derivanti dal disastro aereo, nelle presentazioni dei nuovi personaggi e nel racconto degli ostacoli che questi poveretti devono fronteggiare. Avrei gradito si insistesse di più su queste scene anche con un pizzico di crudezza, ma del resto la narrazione è molto morbida, romanzata, e difficilmente si sofferma su particolari che non riguardino l’intimità dei due innamorati. L’andamento del racconto è, come dicevo, molto semplice e sintetico, ma elabora in profondità i sentimenti dei protagonisti, soprattutto di Valentina, senza scendere nei dettagli di ciò che li circonda. Il finale poi mi ha veramente lasciato l’amaro in bocca… penso che, come epilogo dell’elemento d’azione portato avanti debolmente in alcuni punti del romanzo, ci sarebbe potuto essere di meglio. Certo, senza dubbio è un finale a sorpresa! Questo devo ammetterlo, non mi aspettavo proprio che terminasse così. Una volta vissuta l’intera storia, personalmente trattandosi di un libro romantico, avrei escluso il lato “action” e mi sarei concentrata sulla storia d’amore ancor di più, perchè a conclusione della lettura si ha un po’ l’impressione di aver mangiato una torta buona, ma forse troppo ricca. Parafrasando, l’autrice è molto brava nel cimentarsi nella narrativa rosa, quindi mi sarei buttata a capofitto su quella componente tralasciando dettagli di altro tipo.

Sono sicura che questa storia appassionerebbe gli amanti del genere rosa, perchè il racconto viene offerto al lettore con una scrittura chiara e coincisa, dolce al punto giusto per chi si diletta in romanzi di questo tipo. Inoltre si legge veramente molto bene, in modo scorrevole. Una lettura perfetta da portare sotto l’ombrellone!

Voto: 2,5/5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.