Recensione del film “Jane Got A Gun”

1444076622086

Quante volte vi è capitato di andare al cinema e di uscirne soddisfatti? A me sinceramente non succede spesso, e in questo caso sarebbe difficile dal momento che sto parlando di un film che non è uscito in Italia, purtroppo! Se vi stimolo la curiosità potete cercarlo in rete, ma sappiate che lo troverete solo in lingua originale (inglese) e nonostante questo, penso sia uno dei film più belli che ho visto negli ultimi tempi, se vi piace il genere western. Lei, Natalie Portman, la protagonista, è anche produttrice, il ciack della clachette batte la prima azione nel Dicembre del 2012, quando il marito di Jane, Bill, rientra nella sua fattoria al galoppo di un mustang, apparentemente sembra tutto tranquillo, in realtà Bill è crivellato di colpi e cade dal cavallo appena giunto nell’aia. Dal quel momento Jane prepara la sua vendetta, nei confronti di un fuorilegge che le ha assassinato la prima figlia Mary, (così le hanno fatto credere) avuta dalla relazione precedente. Ma cosa può fare una donna sola, nel selvaggio west? L’unica persona che è in grado di aiutarla è un uomo che l’ha amata disperatamente, il suo ex, Dan, interpretato da Joel Edgerton. E lui la aiuterà, non senza rancore, ma si dovrà ricredere, perché Jane gli svelerà i segreti del loro passato che egli stesso ignorava.
Il cast del fim ha visto nomi importanti come Jude Law, che doveva inizialmente interpretare Dan ma anche Bradley Cooper era in lizza per il ruolo, attori che hanno abbandonato il progetto, non si capisce bene il motivo. Anche la regia è stata sostituita, inizialmente la regista Lynne Ramsay era a capo dell’opera cinematografica, ma non si è presentata sul set. Il nuovo regista, Gavin O’Connor ha portato a termine il progetto, per nostra fortuna. Sembrerebbe un caso di pellicola maledetta, un po’ come quella di Batman, anche se qui non è morto nessuno, e il mistero cresce, soprattutto dopo il fallimento della distribuzione, che è stata dir poco tormentata, posticipata più volte dalla Relativity Media negli USA, che dopo aver dichiarato fallimento ne ha persi i diritti, sostituita successivamente dalla Westein Company.
Ma i ciack proseguono, fino all’ultimo spargimento di sangue, e finalmente Jane ottiene la sua vendetta e pareggerà i conti con il suo passato, e con Dan.
Un misto di emozioni mi hanno accompagnata nella visione del film, emozioni che hanno catturato tutta la mia attenzione, per sfociare in lacrime di soddisfazione al termine della storia, perché, ve lo anticipo, è a lieto fine.
voto 5/5

Annunci

Un pensiero su “Recensione del film “Jane Got A Gun”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.