Recensione “Le lame scarlatte” di Rob Himmel

51bscs6deql-_sy346_

Titolo: Le lame scarlatte

Autore: Rob Himmel

Editore: Dark Zone

Genere: Fantasy

Data pubblicazione: 2 Luglio 2017

Voto: 3,75/5

Leggi l’estratto


Sinossi

L’equilibrio è stato infranto. I pezzi sono sulla scacchiera. Il gioco del potere è cominciato… e reclamerà sangue.

Quando Lince, il più celebre assassino di Ganderia, fa ritorno nella capitale dopo dieci anni di assenza, gli equilibri di potere vengono infranti. Le otto organizzazioni che gestiscono nell’ombra la vita della città abbandonano il loro torpore e ricominciano a tessere intrighi. Re Nuldest è disposto a qualunque cosa pur di scoprire perché, dopo tutto questo tempo, l’uomo sia ricomparso in città e non esita a mobilitare l’Ordine. E Anguilla non esiterà a rincorrere il suo sogno: divenire il miglior assassino della storia, facendosi un nome sulla pelle di Lince… Persino Regina è pronta a calare le sue carte. Il gioco degli intrighi è cominciato. Chi trionferà?

Recensione

Le lame scarlatte, chissà da cosa deriva questo peculiare colore? Beh probabilmente dal fatto che i due saettanti pugnali di Lynx, il cui nome si sussurra spaventati per le strade della città, non é affatto restio nell’affondarle nelle gole dei poveri malcapitati che gli vengono assegnati; egli è il più tremendo assassino della sua organizzazione ed è tornato in città dopo dieci anni di silenzio. Il suo ritorno è l’avvenimento che apre una cascata di efferati omicidi, intrighi, sottointrighi, metaintrighi e chi più ne ha più ne metta! A Ganderia, “governata” da un re fantoccio nelle mani della sua amante, nonché scaltra maga, il potere è ciò a cui tutti ambiscono, ogni personaggio ha pronta dietro le spalle una bella daga appuntita per squarciarti la pancia o una misteriosa magia con cui ammaliarti; che sia un guardiano, un ladro, un mago o un assassino, chi ti trovi davanti potrebbe avere come suo primo desiderio toglierti di mezzo, se ciò lo aiuta ad arrivare al suo obiettivo; in questo marasma di bugie, fragili accordi e crude scene sanguinose si situa il romanzo di Rob Himmel. Che dire, la storia non mi ha lasciato un attimo di respiro! La narrazione è affettata e veloce, con pochissime descrizioni a favore dell’azione e dei colpi di scena che sorprendono pagina dopo pagina. Questo stile incalzante mi ha permesso di finire in breve il libro tra la preparazione di un esame universitario e l’altra, ma sicuramente non mi ha fatto spegnere il cervello! Ci sono tantissimi nomi da ricordare, fatti da tenere a mente, davvero numerosissimi personaggi, forse troppi, di cui devi seguire le avventure, intrecciate tra loro come gli auricolari quando gli sfili dalla tasca. A proposito dei personaggi, sono rimasta un po’ delusa dal fatto che siano tutti al centro delle trame cittadine, ma che il loro background poco trattato; avrei voluto sapere molto di più su ognuno di loro, da Migo a Rat a Eel, fino allo stesso Lynx, del cui passato si accenna poco e niente purtroppo. Altra piccola pecca del romanzo è che spesso i comportamenti dei protagonisti non seguono proprio un filo logico, nel senso, molte delle loro scelte non sono riuscita a comprenderle fino in fondo, mi sono sembrate dettate dal bisogno di creare una sorta di “pilastri” su cui il racconto si potesse strutturare, anche se queste colonne presentano molte crepe alle loro fondamenta. Devo comunque riconoscere che la storia mi è veramente piaciuta, richiama per molti aspetti “Il Trono di Spade’ di Martin per via della tensione continua dovuta al mare di morti improvvise in cui nuotano a stento i protagonisti, l’ambientazione è piacevole e la scrittura, come ho già detto prima, molto molto veloce ma non per questo da bocciare. Ho apprezzato moltissimo la fantasia dello scrittore, che per me in un romanzo ha un ruolo fondamentale, e l’attenzione con cui è stato in grado di tendere e mantenere i vari fili delle relazioni tra le figure che si incontrano e scontrano sulle pagine, senza darsi per vinto. A questo punto, per rimediare alle piccole pecche narrative, sono molto fiduciosa per un eventuale seguito e lo attendo con ansia, sperando di venire a conoscenza delle vite segrete dei protagonisti del testo, o meglio, quelli rimasti in vita ahahah!

Voto: 3.75/5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.