Recensione “Persa nel tuo ricordo” Medium Saga Vol. 2 di M. P. Black

61azd9rchyl

Titolo: Persa nel tuo ricordo

Autore: M. P. Black

Serie: Medium Saga

Editore: Createspace Independent Pub

Genere: Dark Fantasy

Data pubblicazione: 22 Aprile 2016

Voto: 4.5/5

Link Amazon


Sinossi

Emmanuelle Hill è riuscita a sopravvivere al Limbo, che si trova al di là dello specchio magico, e all’attacco della Prima Strega. Il suo cuore è ancora diviso tra il dolce amore per lo spettro di Michael e quello appassionato per l’affascinante Anthony. Sempre più spesso, Emy si troverà a perdersi nei ricordi della sua vita passata e a fare i conti con i terribili scheletri chiusi nell’armadio della vecchia famiglia Chapman. Dopo aver finalmente scoperto l’identità dell’uomo che la perseguita, per privarla dei suoi poteri e aprire così il varco tra il mondo dei vivi e quello dei morti, Emmanuelle, scavando a fondo nella sua esistenza precedente e scoprendo che Mary aveva stretto alleanza con una strega famosa dell’epoca, capirà infine come deve agire per ritornare finalmente a essere libera. Con l’aiuto della sua migliore amica Ette, escogiterà un piano terribile e pericoloso, che nessuna strega, prima di quel momento, ha mai messo in atto, e che potrebbe sconvolgere per sempre la sua esistenza.
Nel secondo e ultimo libro di “Medium Saga”, il mistero, l’horror e il thriller si sposano con la passione e un pizzico di eros, con un ritmo incalzante e una trama ricca di colpi di scena.
Perché niente, alla fine, è quello che sembra.

Recensione

Beh eccomi qui con una nuova spumeggiante recensione! Bene, oggi siamo alle prese con il secondo e ultimo libro della saga Medium, il cui primo tomo mi aveva letteralmente stregato e assorbito in una lettura vorticosa conclusasi troppo presto per la mia voracità eccessiva [Leggi qui la Recensione]. Dopo questa bella scorpacciata non vedevo l’ora di iniziare il secondo, piena, forse troppo, di aspettative; volevo sapere un sacco di cose, incuriositissima dal particolare triangolo amoroso che stava tracciandosi tra Emy, il ricco e solare Anthony e il suo lontano parente Michael Chapman: il primo pretendente la porta a bere caffè bollenti accompagnati da biscotti speziati tipici del posto, le sussurra cose dolci a fior di pelle e le trova addirittura un lavoretto per tenerla distratta dai suoi demoni interiori; il secondo, di tutta altra pasta e ammantato di mistero, le provoca violente sensazioni di eccitazione sessuale a comando, apparendo di sfuggita dallo specchio in cui è intrappolato e incatenandola nei suoi occhi scuri come l’ossidiana. Inoltre volevo delle risposte, e che diamine, proprio come le pretende la nostra protagonista! È la Medium più potente del mondo e fin qui ok, ma quale universo orbita intorno a questo ruolo? Sensitivi, streghe e stregoni, protettori speciali si erano intrecciati in un’appassionante fusione che a mio parere poteva sfociare in qualcosa di molto interessante condito di magia, tenebre e tradizione, contando anche il fatto della rivelazione concessa ad Emmanuelle; non capita tutti i giorni essere informati di essere l’anima reincarnata della più potente Medium della Cornovaglia, la bella Mary Cornish, alla quale è perfino dedicata la festa del Paese. Ma non è finita qui; desideravo ardentemente sapere chi fosse quel brutto cattivone che in tutti i modi stava ledendo la tranquillità della mia eroina, intenzionato a rubarle i poteri e a far piovere sul mondo il peggior cataclisma della storia, unendo il mondo dei Vivi a quello dei Morti. Insomma, detta in poche parole ero bella carica! Iniziando la lettura una delle mie richieste è stata più che sufficientemente esaudita, visto che di rapporti amorosi di Emy si parla in abbondanza, sviscerando la sua vita sentimentale anche nella precedente esistenza, quando aveva i capelli più chiari e rispondeva al nome di Mary. A quanto pare la (meravigliosa) scrittrice ha voluto virare un po’ più sul genere romantico in questo secondo volume, seguendo nel dettaglio, con la scrittura scorrevole e accattivante che non smentisce mai, sensazioni, emozioni e sentimenti della nostra eroina, divisa fra due fuochi e continuamente assillata da occhi ammiccanti maschili. A quanto pare la nostra Emmanuelle, con il suo stile gotico e le sue maniere particolari acchiappa più della tipica biondina spenta che mastica sempre chewing gum e si veste solo di rosa! Adoro tutto ciò, il fatto che la protagonista, nuovamente, si rivela una figura particolare e ben delineata non scadendo nei soliti cliché; ha la sua anima e la sua personalità che non abbandona mai, così come i suoi ideali, anche a scapito delle buone maniere quando la situazione lo richiede. Anche in questi casi, in questi comportamenti anomali per il profilo del personaggio che ci imprimiamo bene in mente, tutto è giustificato dagli avvenimenti esterni ed interni alla ragazza; le sue reazioni sono quelle di qualunque persona coerente con se stessa messa davanti a qualcosa più grande di lei, qualcosa da assorbire con calma e con le giuste informazioni mentre la poveretta viene costretta a mandarle giù in quattro e quattr’otto con l’imbuto. Ho compreso perfettamente quando, ad un certo punto, desidera smettere di vivere nel limbo, continuamente assillata da spettri vari che la reclamano, e godersi la sua storia con Anthony in pace senza avvenimenti sovrannaturali in giro.

Viene fatta dunque luce anche sul suo passato da Mary Cornish, dando la possibilità al lettore di comprendere meglio il rapporto che lega la giovane al potente Medium che vuole sottrarle i poteri, e rendendolo partecipe del dolore della protagonista che sotto ricatto è costretta ad azioni che non vorrebbe, patendo un sordo orrore che non può rivelare e essendo costretta ad essere accondiscendente a ogni richiesta mentre piano piano le viene trascinata via la forza vitale. Ogni cosa che accade all’eroina che fu si riflette sulla vita odierna di Emy e possiamo ben comprendere ciò grazie ai salti temporali, numerosissimi nel romanzo, che ad un certo punto mi hanno anche un po’ confuso, togliendo qualche punto alla narrazione della storia a causa della loro frequenza e per gli svenimenti della ragazza nei momenti, molto spesso culmine, del racconto. Per carità, è una tecnica usata sapientemente dall’autrice per tenerci al corrente dei fatti e chiarirci le idee, cosa quindi buona e giusta, ma magari avrei apprezzato che venisse condensata, dedicandovi più pagine e concentrando più argomenti. Sono rimasta invece un po’ delusa sul settore “Magie, Fantasmi e Medium”; avrei davvero voluto saperne di più, conoscere la struttura dell’organizzazione, i membri al suo interno, i rapporti tra di loro eccetera, mentre tra le pagine cogliamo solamente qualche sprazzo di questo incantesimo, che prospettava un mondo intero da scoprire all’insegna della fantasia. Tutto ciò a mio parere è stato fatto per concentrarsi sulla protagonista e ciò che accade intorno a lei in prima persona, ma soprattutto per mancanza di spazio. Se il libro fosse stato più ampio allora una digressione sul misterioso gruppo e le figure descritte man a mano nel corso della storia avrebbe sicuramente occupato una parte del volume. Lo stesso discorso penso valga per il “lavoro” da svolgere in quanto Medium, visto che non siamo mai partecipi allo spettacolo di un’anima che va verso la luce, liberata grazie all’enorme potere della protagonista.

In conclusione, l’opera ovviamente mi è piaciuta e lodo nuovamente la sua brillante artefice, che mi ha permesso di vivere le avventure di Emy e della sua famiglia, in entrambe le sue vite ricche di eventi straordinari e, per mia gioia, spesso macabri. Il finale è stato un vero colpo di scena e me lo sono goduto fino all’ultimo, riuscendo a distillarlo in pochi paragrafi al giorno per assaporarlo meglio. Fin dall’inizio ero convinta che le vicende si sarebbero concluse in un determinato modo e invece mi sono trovata faccia a faccia con un’alternativa che non avevo preso in considerazione sul serio, anche se nella mia mente qualche campanellino d’allarme si era acceso. Riconfermo il 4.5 dato precedentemente al primo volume e sprono voi lettori ad intraprendere il meraviglioso viaggio celato nelle romantiche e avventurose pagine di Medium, non ve ne pentirete!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.