Recensione “La forma dell’acqua” L’amore salverà il mondo

Avevo letto di quanto questo film fosse scontato, avevo sentito chiedere il perchè della vincita dell’Oscar 2018 come Miglior film e sono entrata in sala con un misto di rassegnazione e curiosità. Tuttavia, Guillermo del Toro ha saputo conquistarmi. Elisa e la Creatura marina, una favola d’amore in cui questa Cenerentola muta trova l’amore; l’apparente, ennesima, rivisitazione di un plot che ormai conosciamo a memoria si tramuta, invece in un’opera nuova che è un inno alla vita.

Elisa è muta, ma non reietta.

Elisa è una giovane donna single che vive con passione. Ogni giorno fa le pulizie presso un segretissimo laboratorio scientifico, ama guardare i vecchi film in compagnia dell’amico vicino di casa con cui imita i passi di tip tap, è curiosa, ha sense of humor e carattere. Il mutismo le ha negato la possibilità di comunicare a parole, ma non l’ha indurita, nè indebolita; è una donna sensibile e profondamente buona che sa afferrare la felicità, quando le si presenta. Se certi suoi comportamenti possono indurci a crederla una sognatrice, lei ci dimostra tutta la sua concretezza.

La creatura marina è in gabbia, ma non vittima.

Questo essere particolare e all’apparenza aggressivo è, in realtà, una creatura sensibile che impariamo ad amare minuto dopo minuto. La  tenerezza che ispira nel desiderio di ascoltare la musica, fa da contraltare alla sua natura selvaggia quando divora la testa del gatto del vicino di casa e, lentamente, lui ci sembra umano.

Elisa e la Creatura Marina rappresentano l’uno lo specchio dell’altra. La condizione di entrambi è solo legata ad aspetti contingenti, poichè la loro natura li condurrà, invece, alla felicità.

Si potrebbe dire che in quest’opera, niente è come appare. Gli sventurati non sono perdenti, ma esseri in grado di rivalersi sugli eventi.

Del Toro ci mostra come aprirsi alla vita sia la strada che conduce alla felicità, ci spinge a guardare il dolore umano con occhi diversi e ci insegna ad avere coraggio.

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.