Mistrà | Nella mia mente

Torino 1978. Egidio Ferretti è un ragazzo problematico della Torino “bene” che durante l’adolescenza inizierà a capire di essere diverso. Questa diversità lo porterà a compiere il suo primo omicidio all’età di diciotto anni. La storia si svolge a ritroso. Post cattura, “percorrerà” mentalmente la sua vita, spiegando attraverso le pagine di un diario, che non vuole essere identificato come un volgare serial-killer psicopatico, ma come l’essere superiore alla cui razza appartiene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.