Recensione “La moglie tra di noi” di Greer Hendricks e Sarah Pekkanen

Ogni relazione ha le sue ombre. Anche il matrimonio perfetto. Quando leggerai questo romanzo, farai molte supposizioni. Supporrai che sia la storia di una ex moglie gelosa, ossessionata dalla donna che l’ha rimpiazzata nel cuore del suo ex marito. Oppure penserai che sia quella della ragazza che sta per sposare l’uomo dei suoi sogni, ancora piena di tutte le speranze di una giovane sposa. O ancora ti chiederai se non sia, in fondo, la storia di un triangolo in cui è difficile capire di chi fidarsi. Ti dirai che è una storia d’amore e odio, di seduzione e paura, di tradimento e giochi di potere. Supporrai di aver capito tutto di Vanessa ed Emma e dell’uomo che amano, le motivazioni dietro le loro azioni, l’anatomia delle relazioni che legano l’uno alle altre. Supporrai di sapere chi sono e che cosa muove, davvero, i loro cuori. Ma ti sbaglierai. Perché questo romanzo è proprio come la realtà. E nella realtà non c’è niente di vero. Nessuna relazione è senza ombra. Nessun amore è senza segreti. Ci sono solo gli sprazzi di verità dietro le bugie. O le piccole bugie che, insieme, fanno una verità. E la verità è l’unico modo per voltare pagina.

Titolo: La moglie tra di noi
Autore: Sarah Pekkanen e Greer Hendricks
Editore: Piemme
Genere: Thriller psicologico
Data pubblicazione: 26 Giugno 2018
Voto: 5/5
Compra su Amazon

Le autrici:

Sarah Pekkanen e Greer Hendricks, americane, sono rispettivamente una famosa autrice di romanzi e la sua editor di lunghissima data. Insieme, duo inedito quanto vincente, hanno deciso di scrivere un thriller psicologico: il risultato è stato uno dei più grandi successi dell’anno in America, venduto in trentacinque Paesi per cifre altissime e opzionato per il cinema da Amblin Entertainment.

Sarah Pekkanen
Nata a New York, si è subito trasferita con i genitori in una tranquilla cittadina del Maryland, dove vive tuttora con il marito e i tre figli. Dopo la laurea, ha lavorato per qualche anno come giornalista; ultimamente, però, ha deciso di prendersi una pausa per passare più tempo insieme ai figli e per dedicarsi alla sua vera passione, la scrittura. L’amore non è il mio forte, il suo primo romanzo, ha ottenuto un grande successo sia in Italia che all’estero.

Recensione:

Continuando il mio viaggio tra i diversi generi letterari, vi parlo oggi di un thriller psicologico, in particolare ho deciso di scegliere uno degli ultimi che ho letto e che mi ha lasciata con il fiato sospeso fino all’ultima pagina.

Parliamo de “La moglie tra di noi”, un libro che ha ottenuto un record di vendite ma che ha lasciato opinioni contrastanti tra i suoi lettori.

Cercherò di anticiparvi ben poco sulla trama, perché credo che ogni dettaglio di questo libro vada ricercato proprio tra le sue pagine, dove le autrici hanno disseminato e nascosto tutto ciò che serve per capire a pieno la storia.

“La moglie tra di noi” è uno di quei libri in cui la suspance è la vera protagonista indiscussa; i misteri vengono svelati lentamente e i colpi di scena generano nel lettore il bisogno di sapere sempre di più, di andare avanti pagina dopo pagina finché tutti i tasselli di questo grande puzzle non saranno al loro posto.

È la storia di donne all’apparenza molto diverse tra di loro, ma che in realtà hanno molte più cose in comune di quanto possa sembrare. A unirle è Richard, ricco, sicuro di sé, carismatico, può sembrare l’uomo perfetto, ma è davvero così?

Vanessa è la sua ex-moglie, una donna che sta cercando di riprendere in mano la sua vita, ma che è ancora profondamente legata ai ricordi del suo passato con Richard.

Emma è la donna che Richard sta per sposare, più giovane e all’apparenza una futura moglie perfetta, ma così come Vanessa anche lei nasconde alcuni segreti.

C’è però un altro nome che incontriamo nella prima parte del libro e che mi ha lasciata con molti dubbi: chi è Nellie? Lo scopriremo solo a metà di questa storia e sarà uno dei grandi colpi di scena che mi hanno davvero lasciata a bocca aperta.

Il libro è diviso in tre parti, ciascuna delle quali divisa in brevi capitoli che rendono la lettura molto scorrevole e intrigante. Nella prima parte iniziamo a conoscere i protagonisti della storia, o almeno questo è quello che crediamo, perché tutto ciò che ci sembra di conoscere su di loro può essere spazzato via dalle autrici in poche righe, lasciandoci con nuovi dubbi e nuove domande.

Nella seconda parte del libro nuovi dettagli e nuove verità vengono a galla, la lettura si fa sempre più intrigante e le storie sempre più complesse e intrecciate.

È solo nella terza ed ultima parte che i vari pezzi del puzzle iniziano ad incastrarsi. Eppure le autrici hanno voluto dimostrare che anche quando pensavamo di aver capito tutto in realtà non avevamo capito ancora nulla. Così, nelle ultime righe del libro, arriva l’ennesimo colpo di scena a buttare giù tutte le nostre certezze e farci pensare “Wow”.

Lo stile di scrittura è molto scorrevole, con descrizioni accurate e ricco di dettagli. La narrazione procede molto lentamente dando al lettore il tempo di fare diverse supposizioni che però, almeno nel mio caso, risultano sempre errate.

“La moglie tra di noi” è una storia con molte ombre e molti segreti, è una storia senza buoni o cattivi, senza protagonisti e antagonisti, è un thriller che ci farà sempre pensare “chi lo avrebbe mai detto” e che ci stupirà fino all’ultima sua riga.

In conclusione dunque non posso che consigliarvi questo libro che ho davvero divorato e che si è sicuramente guadagnato un posto tra i migliori thriller che abbia letto.

Il mio voto per questo libro è 5/5!

Alla prossima recensione!

Compra su Amazon