Recensione “Paradox” di Adriana Moccia

Titolo: Paradox

Autore: Adriana Moccia

Editore: StreetLib

Genere: Urban Fantasy

Data pubblicazione: 01 Gennaio 2017

Voto: 5/5

Cartaceo -> 10,42 |Ebook -> 5,49



Sinossi:

Lunghi capelli castani e grandi occhi nocciola. Amanda Evans è una diciassettenne nata e cresciuta in California. Vittima di tragici eventi, perde i genitori ed è costretta a trasferirsi da suo zio Vincent, uno stimato avvocato che vive in Italia. Amanda cade in una pericolosa depressione che la induce a isolarsi dal mondo. Successivamente iniziano ad accaderle vicende inspiegabili e spaventose, finché, un giorno, arriva a scuola Roberto: un nuovo studente dai lineamenti perfetti e gli occhi a mandorla color ghiaccio. Da quel momento la vita di Amanda prende una svolta. Quando è con lui riesce a mettere da parte le sofferenze e i ricordi dolorosi. Ben presto però capisce che Roberto nasconde un segreto. Le anime dei due protagonisti sono legate da una missione che lui deve compiere: salvare Amanda da un pericoloso destino. Tuttavia la scelta di stare insieme metterà in pericolo entrambi, conducendoli in un costante bilico tra la vita e la morte. «Paradox» è un racconto drammatico e colmo di suspense, che vede due ragazzi legati da un amore che li salva e li distrugge nello stesso tempo, ma è anche una storia di speranza per i protagonisti che, tramite un percorso psicologico e spirituale riescono a riassaporare la perduta gioia di vivere.

L’autrice:

Adriana Moccia è nata nel 1990 a Sorrento, splendida cittadina del Sud, situata fra il golfo di Napoli e la costiera Amalfitana, dove è cresciuta e dove vive insieme a suo padre. Sin da piccola è avida lettrice e collezionista di romanzi e dedica il tempo libero alla scrittura creativa. Di fede cristiana e figlia di genitori musicisti, è cresciuta amando la musica e adora cantare. Ha vissuto un’infanzia difficile a causa della separazione dei genitori e alla lontananza da sua madre. In questo periodo trova supporto in suo cugino Roberto, purtroppo strocato poco tempo dopo da una malattia, e al quale ha dedicato Paradox. Oltre alla letteratura, la sua materia preferita a scuola era Storia dell’Arte: l’architettura gotica, i castelli medioevali e l’espressione vittoriana dell’arte funeraria sono i suoi stili artistici preferiti e hanno ispirato le scenografie di questo romanzo. Dopo essersi diplomata al liceo artistico, intraprende gli studi di recitazione e cinematografia. La lettura e la scrittura sono il suo rifugio e il cinema il suo mondo. Ha scritto Paradox sviluppandolo con un occhio più da regista che da scrittrice. Si definisce estremamente fantasiosa ed empatica. Questi due aggettivi che la caratterizzano sono stati l’impulso per l’ideazione e la pubblicazione di Paradox. La parte empatica di sé, invece, ama far emozionare le persone, e spera che con Paradox ci sia riuscita.

Recensione:

La lettura di Paradox è stata per me l’occasione per riavvicinarmi agli urban fantasy, un genere che negli ultimi mesi avevo abbandonato, forse perché stanca di leggere storie sempre simili tra di loro.

Paradox racconta una storia d’amore nata da un paradosso, è proprio questo che lega i due protagonisti del libro, un paradosso che salva loro la vita ma allo stesso tempo minaccia di distruggerla. Amanda ha perso entrambi i genitori, la sua vita sembra ormai distrutta quando arriva a Sorrento per andare a vivere con lo zio Vincent e le sue figlie. Si ritrova sola in una nuova città, dove non conosce nessuno e dove deve subire le angherie delle due cugine. La tristezza, il dolore e la solitudine portano Amanda in uno stato di depressione ma nel frattempo intorno a lei sta accadendo qualcosa di strano. Amanda si sente come pedonata da un’ombra che un giorno attirandola verso il bosco la porta fino in riva a un lago. Qui Amanda raccoglie un fiore di loto che così come quel lago è avvolto da un mistero.

<<Ti fidi davvero di me? >> La sua serietà continuava a inquietarmi. <<Nel modo più assoluto, perché me lo chiedi ancora? >> <<Perché sto per svelati delle cose alle quali sarà difficile credere. >> Il suo viso non si era rilassato. Era teso e pareva quasi trattenere il respiro. <<Ti crederò, non potrei fare altrimenti. >> <<Bene.>> Abbassò un po’ la testa e iniziò a mordicchiarsi il labbro inferiore. Restò assorto per qualche istante. << Amanda, io non sono chi tu credi che sia. >>

Nel frattempo a scuola Amanda conosce Fiorella e Marianna, sono proprio le due amiche ad avvertirla dell’arrivo di un nuovo studente. Roberto ha tutte le caratteristiche per essere il ragazzo perfetto, bello, intelligente e misterioso, riesce ad attirare gli sguardi di tutte le ragazze della scuola. Amanda si sente come attirata da quel ragazzo dagli occhi di ghiaccio, e Roberto sembra avere attenzioni solo per lei. Nasce così fra i due una storia d’amore che però ben presto verrà messa alla prova da misteriosi avvenimenti, Roberto nasconde infatti dei segreti e quando questi verranno allo scoperto i due ragazzi si troveranno davanti a scelte difficili.

La cosa che più ho amato di questo libro, ancora prima della storia, è sicuramente lo stile di scrittura dell’autrice. Quando il libro è arrivato ero un po’ scettica a causa delle sue dimensioni (è un bel mattone da circa 450 pagine) ma quando ho iniziato la lettura mi sono dovuta ricredere. Lo stile di Adriana Moccia è scorrevole e intrigante, ricco di descrizioni accurate di monumenti e paesaggi che nonostante siano molto dettagliate non risultano mai pesanti o noiose. Ho trovato vincente la scelta di ambientare il libro a Sorrento, città dove l’autrice è nata e dove tutt’ora vive, che le ha permesso di descrivere una città che conosce bene. Sorrento non ha nulla da invidiare a un’ambientazione Parigina o Americana, che invece ho notato essere scelte da molte autrici, anche Italiane, senza conoscerle affatto.

Non potevo scegliere un libro migliore per riavvicinarmi agli urban fantasy. Non vedo l’ora di scoprire come i due protagonisti affronteranno gli ostacoli che il destino ha riservato loro. La storia di Paradox infatti non è ancora finita, l’autrice ci anticipa che è già pronto un sequel che vede i nostri protagonisti intenti a fare di tutto per salvare il loro amore.

Il mio voto per questo libro è 5/5!

Alla prossima recensione!

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.