Recensione “La donna del lago” di Valerio Marra

41dg5drjkql._sx320_bo1204203200_

Titolo: La donna del lago

Autore: Valerio Marra

Casa editrice: Newton Compton Editori

Genere: Thriller

Data pubblicazione: 9 Maggio 2019

Voto: 4/5

Cartaceo -> 9,90€ | Ebook -> 1,99€ 


Sinossi

In un’afosa mattina di fine estate, il cadavere di una donna riemerge improvvisamente dal lago, sconvolgendo gli abitanti della tranquilla cittadina di Castel Gandolfo. Il caso viene assegnato a Lorenzo Festa, un sostituto commissario giovane e ambizioso, che dovrà confrontarsi con gli aspetti più torbidi e imprevedibili della follia umana. Il geniale mondo di un artista, l’ovattata realtà della televisione, il nebbioso ambiente della politica e il mistero di un’antica setta: sembra fare tutto parte dello stesso disegno, ma il commissario sa bene che in un caso simile nulla può essere dato per scontato. La sua indagine, infatti, si rivela ben presto una discesa, progressiva e implacabile, nel cuore dell’oscurità. Festa dovrà scandagliare gli antri più bui del vivere quotidiano, per scoprire quanto labile e a volte ingannevole possa essere il confine tra normalità e pazzia.

Autore

Valerio Marra è nato a Roma nel 1985, dove lavora e vive.
E’ laureato in Scienze per l’investigazione e la sicurezza.
È autore di commedie teatrali, di racconti brevi e poesie. Nel 2014 ha pubblicato il romanzo-thriller “Le scottanti verità”, nel 2016 “Il volto del Male” (menzione d’encomio al premio internazionale “Michelangelo Buonarroti” e finalista al premio “speciale donna” 2018) e nel 2017 “L’eco del peccato”, il secondo romanzo del commissario Festa. Sempre nel 2017, ha pubblicato anche il romanzo breve “Anima bianca”, terzo romanzo dedicato alle indagini del commissario Festa. Nel 2019 ha pubblicato “La donna del lago”, nuova edizione del romanzo “Il volto del Male”.

Recensione

Fine estate, caldo e afa. Un corpo di donna affiora dalle acque del lago Albano: non è una donna qualunque, è Eva Baldese, ex moglie del famoso pittore Ivan Giordano e attuale compagna del noto presentatore Mattia Trevisani. Le indagini sono affidate al Sostituto Commissario Lorenzo Festa, in assenza del suo diretto superiore: l’occasione giusta per un giovane aspirante alla promozione a Commissario. Subito le indagini conducono a due indiziati, anche se uno strano simbolo trovato sul cadavere fa pensare a una setta misteriosa. Festa vuole a tutti i costi trovare l’assassino: lo attende, però, una inaspettata e amara verità.
Il romanzo scorre come l’acqua. Si legge rapidamente, non solo perché è piuttosto breve nel numero di pagine, ma anche perché è ben scritto e la trama snella e fluida. Dal ritrovamento del cadavere alla soluzione i fatti si succedono con ordine, forse troppo…Per quanto le figure del “capo” e dell’agente “simpatica canaglia” che lo affianca siano standard per storie di questo tipo, il personaggio di Festa si riscatta proprio per la sua umana normalità. Si, è un poliziotto, è sempre stato suo desiderio il diventarlo, ma non è mosso dal sacro fuoco della verità e della giustizia, ambisce semplicemente a fare carriera e per questo si adopera per risolvere il caso muovendosi tra politica, sette religiose, il falso e luccicante mondo televisivo sfiorando solitudine e follia. Tutto ciò non lo tocca poi tanto, l’importante per lui è risolvere il caso, foglio di via alla promozione a Commissario. L’unica cosa che conta e per la quale è pronto a tutto…proprio a tutto.

4/5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.