Il ritorno di Jessica Morlacchi: dai Gazosa al nuovo singolo scritto da Red Canzian

Eccoci qui lettori, oggi vi parlo del ritorno di Jessica Morlacchi, la ex voce del gruppo Gazosa, formatosi a Roma nel 1998. Per chi non lo ricordasse, sono diventati famosi per il singolo wwwmipiacitu e per la vittoria nel 2001 del 51° Festival di Sanremo nella sezione “nuove proposte” con il singolo Stai con me (forever).

La particolarità della band era la giovane età dei componenti: 14 anni medi al debutto ufficiale. Il primo incontro tra i membri della band avvenne nel 1998 a Roma, quando Jessica Morlacchi (all’epoca 11 anni, cantante e bassista), e i fratelli Valentina (13 anni, tastierista) e Federico Paciotti (11 anni, chitarrista), conobbero Vincenzo Siani, soprannominato “Vinnie” (12 anni, batterista).

Jessica nel 2013 partecipa al talent show The Voice of Italy, entrando nella squadra di Riccardo Cocciante. Nel 2019 partecipa come concorrente al programma televisivo Ora o mai più, in onda su Rai 1, in cui viene seguita dal coach Red Canzian. Nell’ultima puntata presenta il suo nuovo brano Senza ali e senza cielo (la musica del quale è stata composta da Red Canzian con il testo di Michele Porru) e si classifica seconda, dopo Paolo Vallesi.

Testo

Se la sofferenza supera ogni limire
vivere è morire
mi tremavano le mani e tu non c’eri mai
come si fa a dimenticare
che desideravo avere stelle dalla terra
e fiori della neve
mentre tu non ti accorgevi di come ero in guerra
l’egoismo non ci vede

Senza ali e senza cielo
non riuscivo più a volare
senza più difese a un attimo dalla follia
mi hai lasciata sola tu, adesso ormai è inutile

Risalire un fiume in piena oltre la corrente
questo è ciò che ho fatto
perché quando ti ritrovi persa alla deriva
o ti vuoi bene o perdi tutto
e ritorni che ho finito le mie lacrime
con le rose in pugno
ma il perdono come sai non è possibile
perché tu mi hai ucciso un sogno

Senza ali e senza cielo
ho imparato a vivere
senza addosso le apparenze dell’ipocrisia
senza più buttarmi via, io non cadrò
senza ali e senza cielo
l’universo è tutto un volo
c’é un sorriso dove c’era la malinconia
io da qui non vado via mai più

È un mestiere da imparare stare soli
ricomporre i pezzi con le proprie mani
non si torna a ieri perché oggi è il mio domani

Senza ali e senza cielo
l’universo è tutto un volo
dall’inferno si ritorna e non si va più via
finché non si muore più
mai più
finché non si muore più

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.