Recensione “Annabelle” di Lina Bengtsdotter

51q46jko54l

Titolo: Annabelle

Autore: Lina Bengtsdotter

Editore: DeA Planeta

Genere: Giallo – Thriller

Data pubblicazione: 22 Gennaio 2019

Voto: 5/5

Cartaceo-> 17,00€ | Ebook-> 9,99€


Sinossi

Avere diciassette anni. Rubare il vestito celeste alla mamma per andare a una festa. E poi sparire nel nulla.
Annabelle svanisce così, senza un motivo e in apparenza senza lasciare traccia. La famiglia, gli amici, i vicini: nessuno nella piccola comunità di Gullspång, sprofondata tra le fitte foreste di Svezia, sembra in grado di fornire elementi su quanto accaduto quel venerdì notte. Al padre, che invano esce a cercarla per la campagna, e alla madre, consumata dall’angoscia e dal senso di colpa, non resta che affidarsi agli agenti della Polizia criminale che da Stoccolma giungono a prendere in mano le indagini. Per l’agente Charline Lager, però, scoprire chi era Annabelle e cosa le è successo non significa solo affrontare un caso tra i più delicati e complessi di sempre. Perché un passato come il suo non si cancella. E perché Gullspång – le casette uguali, le acque fredde del lago, l’emporio abbandonato e i segreti che nasconde – non è un posto qualunque, ma il suo posto, quello che si porta scolpito dentro e dal quale fuggire è semplicemente impossibile.

Recensione

Un giallo, un thriller, un romanzo che tiene il lettore incollato alle pagine fino all’ultima parola. Ciò che ho apprezzato tantissimo di questa lettura è stata la capacità dell’autrice di non svelare il finale e di non rendere possibile la previsione dei fatti al lettore. Capita infatti molto spesso e in particolare con libri di questo genere, che il finale possa sembrare scontato o che vengano lasciate delle tracce in vari punti strategici del libro. Qui tutto ciò non avviene, l’autrice ha infatti utilizzato uno schema non schema, una scelta molto intelligente ma solo, se fatta con altrettante intelligenza. Perché dico questo? Semplicemente perché se un autore sceglie di non lasciare piccoli indizi che possano invogliare il lettore a leggere, deve essere in grado con ogni singola frase, parola o capitolo, di tenere il lettore in continua tensione, senza però esagerare. L’autrice è stata eccelsa e nonostante abbia scelto una strada non facile da perseguire, è riuscita a portare a termine il lavoro in maniera splendida.

Passiamo a trattare della trama: ci troviamo davanti una ragazza difficile, il cui rapporto con la madre è quasi inesistente a causa della malattia di quest’ultima. La donna soffre  infatti di depressione e di continui sbalzi d’umore che rendono la crescita della figlia atipica. L’altra protagonista è l’agente di polizia che indagherà sulla scomparsa, una giovane donna originaria del paese della ragazza e stranamente legata a quest’ultima. Verremo poi scoprire che le madri delle due donne hanno un passato comune, una storia devastante che ha cambiato le loro intere vite e conseguentemente le vita delle figlie. Non aggiungo altro per non spoilerare la trama, sappiate semplicemente che ciò che potreste immaginare fin dall’inizio, non ha nulla a che fare con quello che poi leggerete. Inoltre è analizzata meticolosamente la psicologia delle due protagoniste e di coloro che le circondano. Nulla è lasciato al caso e il modo di porre la storia al lettore, è tale da renderlo partecipe delle indagini.

Un capolavoro del genere che ha saputo tenermi in attesa fino all’ultima pagina. Consigliatissimo voto 5++++

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.