Fino all’osso #Film

Qualche giorno fa parlando con una persona mi è stata citata una scena di questo film, ve la descrivo brevemente (e senza spoiler). Una ragazza (L.Collins) che soffre di anoressia nervosa sta facendo una seduta con il suo psicoterapeuta (K. Reeves) e lui le fa un lungo discorso sul fatto che il suo atteggiamento di continua fuga e negazione non la porterà da nessuna parte, se non probabilmente alla morte. Lei allora con sguardo incredulo dice “quindi la sua grande perla di saggezza è -tira fuori le palle?-” Si alza, fa le valigie ed abbandona la struttura nella quale si sta curando.

Fino all’osso è un film del 2017 di M. Noxon che ho trovato su Netflix. Memore del fatto che avrei voluto vederlo e smossa dalla citazione che vi ho raccontato sono andata a guardarmelo. Vi dirò la verità, non era nemmeno uno di quei momenti sereni in cui si guarda volentieri un film anche apparentemente pesante, eppure ha lasciato il segno. Il tema, se vogliamo attenerci al titolo non può che essere il disturbo alimentare ma intorno, dentro, di fianco ad esso scaturiscono così tante sfumature da far scolorire la grande e sconosciuta malattia di cui tanto si dibatte negli ultimi anni.

Prima regola: qui non si parla di cibo, seconda regola: almeno sei settimane di ricovero (in una casa non un ospedale) e poi a tavola ci si siede, ma non si è costretti a mangiare. Questo il programma che Ellen, la protagonista, suo malgrado sceglie di seguire. Il tutto sotto la supervisione del dottore super figo di turno che usa tecniche che fanno storcere il naso. Nulla di canonico, anzi qualcosa della serie “la vita è meravigliosa” di F. Capra. “Bleah…che cazzate banali…” la reazione di qualunque anoressica di fronte a questo. Intanto familiari speranzosi si aggrappano a qualsiasi metodo sia quotato online  pur di non rivedere intubata la figlia o peggio ancora, pur di non doversi mettere in gioco essi stessi e sentirsi “causa” del problema. Nella paradossale gravità della situazione riuscirete anche a farvi due risate, le ammalate non perdono il senso dell’umorismo e i personaggi più veri e strani danno VITA a una storia.

Amore, empatia, orgoglio, negazione, rabbia, apatia, paura, frustrazione…parole per descrivere un pezzo di vita che può essere di tutti noi. Scelta: altra parola, scelta di accettare tutto questo mescolato e incastrato dentro di sé. Scelta di fiducia quando da soli non ce la si fa e allora ci si incazza e si allontana il mondo. Chi ha conosciuto qualcuno che ha sofferto in tal senso saprà bene di cosa parlo. Qualcuno rimane lì in un bozzolo fino a morire dentro e qualche volta anche fuori. Qualcuno sceglie di fidarsi, anche di un dottore che sembra dire frasi uscite da un blog di Tumblr (presa per il culo che sembra molto in voga quindi la uso anche io). Una ragazza così impaurita dalla vita trova un accenno d’amore in quello strano posto e riesce a convincersi che il ragazzo sia gay pur di non credere che possa davvero amarla…niente spoiler giuro! Solo riflessioni e qualche buon motivo per perdere un’ora e mezza circa.

Una situazione paradossale per cui tanto più ci si sente immeritevoli e sbagliati quanto meno si riesce a uscire da questa condizione. Chi sa se la nostra Ellen ce la farà. Di sicuro toccare il fondo aiuta e anche danzare sotto la pioggia e persino mordere una merendina da 1500 calorie  dopo aver mandato a fanculo il ragazzo che te la offre con insistenza ma poi ritrovarselo a fianco e sorridere, mandando giù paura e assaggiando un po’ di felicità.

Forse le frasi per Tumblr dovrei iniziare a scriverle anche io.

Annunci

Un pensiero su “Fino all’osso #Film

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.