L’isola delle farfalle di Corina Bomann #Recensione

lisola-delle-farfalle

È un triste risveglio per la giovane avvocatessa berlinese Diana Wagenbach. Solo la sera precedente infatti ha scoperto che suo marito l’ha di nuovo tradita e, come se non bastasse, una telefonata dall’Inghilterra la informa che la cara zia Emmely ha le ore contate e che vorrebbe vederla un’ultima volta. Non le resta che fare i bagagli e prendere il primo volo verso l’antica dimora di Tremayne House, dove i suoi avi hanno vissuto per generazioni. Diana non può sapere che cosa l’attende, non sa che in punto di morte zia Emmely le sta per consegnare un terribile segreto di famiglia, custodito gelosamente per anni. Come in un rebus, con pochi, enigmatici indizi a disposizione – una foto ingiallita che ritrae una bellissima donna di fronte a una casa tra le palme, una foglia incisa in caratteri misteriosi, una bustina di tè, una vecchia guida turistica –, a Diana è affidato il difficile compito di portare alla luce che cosa accadde tanti anni prima, nel lontano Oriente, a Ceylon, l’incantevole isola del tè e delle farfalle. Qualcosa che inciderà profondamente anche sul suo destino.

Un Romanzo familiare, drammatico e pieno di patos. La Bis-nipote sarà guidata dalla prozia alla scoperta del segreto di famiglia, ormai dimenticato e sepolto aldilà dell’oceano. Una tranquilla Lady inglese e una dimora che inizialmente è il fulcro della vicenda, ci guideranno all’interno di questa favolosa storia, raccontataci da Corina Bomann, autrice tedesca di Best Seller (L’isola delle farfalle).  500 pagine, con continui salti spazio temporali, quasi in forma di Diario, vi terranno incollati alle pagine. Un amore puro e travolgente, che anche dopo più di un secolo farà rivivere la medesima sensazione anche alla nipote. Libro consigliatissimo, che mi ha portata a desiderare di iniziare a collezionare i libri di questa autrice. Voi quale mi consigliereste? Io intanto vi lascio con qualche citazione presa dal libro.

C’è un segreto che offusca la memoria della nostra famiglia, un segreto di cui Grace è sempre stata all’oscuro […] Purtroppo non so dirti con esattezza come si siano svolti i fatti. Ho sempre avuto il sospetto che mia madre sapesse molto di più, ma non ha mai voluto dare spiegazioni. Sul letto di morte, però, mi ha annunciato che era necessario che un giorno il segreto della nonna Victoria fosse svelato: ovvero quando fosse rimasta una sola di noi. Io purtroppo non ho avuto figli e tu sei l’ultima discendente della nostra famiglia. Il momento è arrivato.

La curiosità non è sempre un male […]può aiutare la mente ad aprirsi per accogliere il diverso.

Non è un caso se la gente del posto crede che qui ci sian una maledizione. Una maledizione scatenata da un mio antenato e da una sua antenata. […] Sapevo che sarebbe venuto tutto alla luce un giorno o l’altro. Si può proteggere un segreto oppure ci si può nascondere dietro il sipario della storia, ma prima o poi arriva sempre qualcuno che riporta a galla la verità.

Libro su Amazon

Annunci

One thought on “L’isola delle farfalle di Corina Bomann #Recensione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...