Recensione “Il guerriero della furia” Dark Side Vol. 1 di Luca Besia

In un futuro lontanissimo, in un mondo regredito a una sorta di nuovo medioevo pervaso da creature sovrannaturali, entità ultraterrene e forze occulte di cui gli umani sono spesso in balia, si snodano le vicende di Kane Hamada detto il “Cacciatore”, un feroce guerriero errante dal passato oscuro che porta dentro di sé un potere tanto devastante quanto incon-trollabile. Kane muove i suoi passi nella tumultuosa terra di Yamato – una landa infestata da presenze sovrannaturali simile in tutto e per tutto all’antico Giappone medioevale – e si troverà coinvolto nelle vicende del villaggio di Ryoda. Quest’ultimo è divenuto oggetto delle mire di Bastion l’Oscuro Sciamano, un potentissimo Stregone Guerriero, che vuole mettere le mani su un antico spirito demoniaco che proprio a Ryoda è custodito. Per ottenere ciò che vuole, Bastion non esiterà a scatenare il suo terribile lupo infernale e la sua scolta di crudeli mercenari chiamati “Falchi delle Tenebre”. Kane Hamada il Cacciatore verrà chiamato a combattere questa battaglia anche se forse le ombre che cercherà di dissipare potrebbero non essere nemmeno paragonabili a quelle che egli porta con sé.

Titolo: Il guerriero della furia” Dark Side Vol. 1
Autore: Luca Besia
Editore:  Indipendente
Genere: Fantasy
Data di pubblicazione: 6 Settembre 2018
Voto: 4-/5

Link Amazon ->


Recensione

Dark Side è un progetto, più che un romanzo. L’ho intuito non appena iniziato a leggere e la sensazione è andata prendendo forma con il procedere del racconto. Fondamentalmente, il romanzo narra la storia di Kane, un guerriero temibile e dalla bravura disarmante tanto quanto l’oscurità che racchiude. L’uomo si muove sullo sfondo di una sorta di Medioevo nipponico post apocalittico, anche se detta così è difficile comunicare a cosa mi stia riferendo… Comunque, il protagonista finisce per approdare nella cittadina di Ryoda, un posticino assaltato dal malefico stregone Bastion, a capo degli implacabili Falchi delle tenebre. Il cattivone vuole lo spirito di Yoma, conservato nel paese, altrimenti per gli abitanti di Ryoda non ci sarà nessuno scampo. Kane, chiamato anche il Cacciatore, si metterà a servizio dei poveretti, aiutandoli a non soccombere allo sciamano?

La storia è veramente colma di emozioni, personaggi e avvenimenti, forse… Troppi? Leggendo le avventure di Kane mi sono confusa più volte per via dell’ampio arco di tempo che copre la narrazione. I nomi, i luoghi sono tanti e se non si presta particolare attenzione basta un attimo per perdere il filo della storia. Questa ricchezza è da prendere come fattore negativo? A mio parere, no. Mi spiego meglio: indubbiamente il romanzo poteva essere concentrato in un periodo di tempo meno esteso ed essere più curato in certi dettagli. Ma una creatività così sterminata come quella dell’autore secondo me merita di essere premiata e supportata, in modo che abbia possibilità di crescere e migliorare sempre più. La prossima volta, ad esempio, gradirei un libro più breve ma più chiaro e privo di certi capitoli che forse hanno un po’ appesantito la lettura.

Le atmosfere ricreate, devo ammetterlo, sono veramente suggestive. La cupezza si sposa benissimo con gli eventi che si susseguono fra le pagine. L’inquietudine è sempre dietro l’angolo e l’oscurità cammina accanto a Kane come un’ombra, impregnandone gli atti. Le battaglie sono sanguinose e crude, terribilmente reali in descrizioni forse anche troppo esplicite. Mi collego a questo fatto per menzionare la scrittura in certi casi troppo grezza. Sono presenti alcuni errori che, a mio parere, non vanno ad intaccare più di tanto il racconto. Questo perché, come ho accennato anche altre volte, non do troppo peso alla forma se un’opera mi fa viaggiare con la fantasia.

Detto questo, consiglio Dark Side agli appassionati del fantasy, delle saghe corpose e appassionanti dai mille personaggi. Ci sono dei piccoli difetti, questo sì, ma la storia è veramente interessante e colma di mito, leggende, sangue e, cosa che non si direbbe all’inizio, di sentimenti. Buona lettura!

Voto: 4-/5

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Luca Besia ha detto:

    Ciao, sono Luca Besia, volevo ringraziarti per la tua recensione. Sono rimasto davvero lusingato dalle tue parole. So di non aver scritto un libro perfetto ma per me è importantissimo che da esso si evincano le cose che hai detto tu. Grazie mille e di cuore.

    Piace a 2 people

    1. Chiara Chuoliny Cionco ha detto:

      Grazie a te per il pensiero e complimenti ancora 💗

      Piace a 1 persona

Rispondi a Chiara Chuoliny Cionco Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.