Recensione “Eros” Le Gemme dell’Aubale Vol. 3 di Cristiana Meneghin

Saimon Villas e Ginevra Thum sono due ragazzi apparentemente comuni. Lui è un medico e un guerriero che si è addestrato accanto al fraterno amico Arhon Lewis Signorelli, mentre lei è una giovane adolescente piena di sogni e progetti per il suo futuro.
Una vita che sembrerebbe simile a quella di molti altri, ma nel mondo in cui vivono è ancora possibile considerarsi normali?
La lotta per la conquista delle sette gemme dell’Eubale è più accesa che mai e anche se Saimon e Ginevra sono convinti di amarsi di un amore puro, potente come la più forte delle magie, la tentazione è proprio dietro l’angolo e le sfide che si troveranno ad affrontare li porteranno a dubitare di qualsiasi cosa, persino di loro stessi.

Lei ama lui.
Lui ama lei,
eppure dovranno tradirsi e le conseguenze saranno sorprendenti.

Il terzo volume della saga de “Le Gemme dell’Eubale” riprende esattamente da dove “Artemisia” si è interrotto, ma segue le avventure di Saimon e Ginevra che inevitabilmente si intrecceranno a quelle di Arhon e Ambra e con i loro amici si troveranno immersi in una battaglia dai riscontri imprevedibili.

Titolo: Eros
Autore: Cristiana Meneghin
Editore:  Indipendente
Genere: Fantasy
Data di pubblicazione: 28 Gennaio 2019
Voto: 4/5
Link Amazon ->

Recensione

Avevamo lasciati i nostri cari amici e compagni di avventura ad un punto critico. Il libro termina esattamente dove Artemisia, il secondo volume ci aveva lasciati, per riprendere da un punto di vista diverso. Nel terzo volume infatti la storia segue Saimon e Ginevra, ma ovviamente e inevitabilmente il loro tragitto incrocia ed influenza in maniera irreversibile le sorti dei nostri beniamini Arhon e Ambra.

Se dovessi scegliere con quale aggettivo descrivere il terzo volume della saga, opterei per Ingarbugliato. Non riguardo alla connotazione negativa che il termine potrebbe avere, assolutamente no. La trama e i personaggi a noi cari, attraversano situazioni o fanno scelte veramente complesse, alle volte umanamente enigmatiche e di difficile risoluzione. Un volume che prepara al prossimo, creando delle fondamenta molto solide e ricche di spunti di riflessione.

Se i primi volumi seguivano un filo narrativo che potremmo definire lineare, qui non si ha la minima idea di dove l’autrice andrà a parare e questo rende la lettura piena di pathos e di continui colpi di scena.

Eros ha seminato grandi frutti, ancora più grandi dei primo volume della saga, ma solo nel prossimo tomo potremmo gustare appieno ciò che l’autrice ha ideato. Spero quindi di poter proseguire presto con la lettura e poter finalmente capire fino in fondo una storia che ci lascia con grandi interrogativi e speranze. Voto 4/5


Amazon ->

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.