Casi umani e dove trovarli: vivere con ironia quando la pazienza non basta | La Rubrica di Zarite91

Arrivata alla soglia dei 30 anni, posseggo un’unica certezza: sono un vero e proprio campo magnetico per casi umani. 

Le mie vicissitudini a riguardo risalgono a molto tempo fa, più o meno all’epoca in cui iniziò la formazione dei miei ricordi. Già avvertivo vibrazioni dissonanti, ma continuavo a concedermi il beneficio del dubbio vista la mia ovvia inesperienza. 

Verso i 4 anni l’ipotesi di essere finita in brutto guaio iniziò a prendere corpo sempre di più.

Al compimento del mio ottavo anno di età, l’ipotesi divenne certezza. 

A quel punto iniziai ad interrogarmi su cos’era la morte e se effettivamente fosse davvero cosi male come tutti sostenevano. 

Dopo una serie incessante e consecutiva di assurdità durata per l’appunto 28 anni, mi trovo ora in una fase di relativa tranquillità esistenziale (chiunque da lassù si diverte ad orchestrare le nostre vite, deve aver deciso di accanirsi su qualcun altro). Questo silenzio mi ha all’inizio sorpresa, poi sconvolta ed infine insospettita. So che è troppo divertente vedermi arrancare disperatamente attorno ai disastri che mi orbitano intorno, pertanto ho deciso comunque di restare in allerta in attesa del ritorno alla mia normale anormalità.

Tuttavia mi sono detta, perchè mentre aspetto non provare un esercizio nuovo? 

Anzichè finire catturata nel turbinio dei miei guai e passare tutte le mie giornate a cercare di venirne fuori, perchè non accoglierli con ironico distacco e magari cercare di capire se l’universo non stia cercando di comunicarmi un messaggio effettivamente utile?

Se così fosse, finalmente riuscirei a spiegarmi tanto accanimento. 

Tuttavia non intendo restare con le mani in mano sino alla mia prossima catastrofe personale: penso sia doveroso partire dall’inizio, se non altro lo devo a quella bimba con la pettinatura da Sailor Moon che interdetta osservava il mondo chiedendosi se finire in quel caos atavico non fosse stato altro che un grosso scherzo.  

Magari sarà più divertente farlo in compagnia?

CASI UMANI E DOVE PESCARLI…vivere con ironia quando la pazienza non basta 

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Muaty ha detto:

    Non vedo l’ora di leggere il primo articolo 🥰😘

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.