Recensione “L’Amore secondo me” di Cassandra Rocca

511xn7ne2jl._sx315_bo1204203200_

Titolo: L’amore secondo me

Autore: Cassandra Rocca

Editore: Newton Compton Editore

Genere: Rosa

Data pubblicazione: 31 Gennaio 2019

Voto: 3,5/5

Cartaceo-> 10,00€ | Ebook-> 0,99€


Sinossi

Quando Taylor Andrews, sei giorni prima di Natale, si era detta pronta a partire per il New England per valutare lo stato di un terreno per conto della società per cui lavora, le sue intenzioni erano due: mettersi in mostra con il capo e sfuggire all’atmosfera gioiosa. Ma non appena arriva a Snowy Pine, cittadina sperduta al confine con il Canada, capisce immediatamente che la gente del posto farà di tutto per metterle i bastoni tra le ruote, perché contraria al progetto di sviluppo. L’unica persona che sembra non odiarla è Ryan Greenwood, una specie di eroe per gli abitanti di Snowy Pine: volontario dei vigili del fuoco e artigiano di grande talento, è anche bellissimo e molto corteggiato. Ryan, che ama quei luoghi come se fossero una parte di sé, è favorevole al progresso, ma ha altri progetti per il terreno su cui Taylor deve lavorare. Progetti destinati, purtroppo, ad andare in fumo… a meno che lei non decida di collaborare. La diffidenza iniziale si trasforma presto in attrazione, ma entrambi sanno bene che una storia seria non è da prendere in considerazione: perché Taylor è una newyorkese e una single convinta, mentre Ryan non ha la minima intenzione di lasciare Snowy Pine. Ma a Natale, si sa, tutto può succedere…

Recensione

“Non puoi far soffrire una persona, se questa non te lo lascia fare”

Mi vien da dire “finalmente Cassandra è tornata in libreria”, avevo davvero voglia di leggere un suo libro. Non ho infatti mai negato che ho amato tutti i suoi libri tranne “Tutta colpa di quel bacio”, ma solo perché non ho ancora avuto modo di leggerlo.

Ho letto – L’amore secondo me – in soli due giorni, e la prima cosa che mi viene in mente e che posso affermare con quasi totale certezza (proprio perché ho letto “quasi” tutto di questa autrice), che Cassandra Rocca è l’eterna romantica, anzi l’ultima di una cerchia di cuori che crede ancora nell’amore vero, che vede in ogni storia una favola d’amore, modo in cui forse la vita andrebbe realmente vissuta.

I suoi romanzi e questo non è da meno hanno una grande dose di romanticismo, ma non stonano mai e soprattutto non risultano tanto smielati da soffrire poi di diabete. Tutto è infatti misurato nei giusti termini, da cui nasce uno stile quasi inconfondibile dell’autrice.

Cassandra Rocca è brava nel descrivere luoghi e momenti particolari. Riesce a farti vivere appieno le feste dell’anno e soprattutto l’emozioni che provano i protagonisti nel vivere la propria storia.

Entrando nel merito della trama, il romanzo ad impatto può sembrare banale, ma è proprio la capacità di Cassandra di farti legare con i protagonisti a fare in modo che tu non smetta mai di leggere. Anzi ti farà legare alla storia in modo quasi morboso, per farti scoprire poi che andando avanti quella stessa storia acquisisce una profondità tale da legare il passato il presente ed anche il futuro dei due protagonisti.

La storia dei due protagonisti – Taylor e Ryan – è bella, nonostante contenga parecchi cliché ed è prevedibile in parte il loro finale, ma ripeto questo romanzo è speciale per lo stile dell’autrice che è molto brava nel farti entrare nella storia attraverso i protagonisti e quindi alla fine riuscirà a farti credere che tutto sia possibile.

Il punto forte di questo libro sono proprio i personaggi che a mio modo di vedere le cose sono davvero ben caratterizzati. Taylor e Ryan non sono per niente perfetti e sinceramente questo li rende ancora più belli; la loro storia è terribilmente romantica, sono due tipi che fino al momento del loro incontro erano su due poli opposti e pure poi il punto d’incontro arriva, nonostante il loro continuo battibeccarsi vada avanti per un pezzo, anzi oserei dire quasi fino alla fine.

Perfetta è stata la scelta dell’ambientazione, è stato quel tocco in più che ci voleva in nella storia, ho amato le montagne, la neve, le case in legno con i camini, insomma un posto magico per una storia d’amore altrettanto magica.

Chiudo dicendo che il finale è quello che ti aspetti in una favola d’amore, quindi per me è giusto e bello così, certo se vi approcciate a leggere il libro per aspettarvi grossi colpi di scena, o se il vostro intento è quello di trovare un qualcosa di diverso da quello che sia una favola d’amore moderna allora lasciate stare. Se però preferite regalarvi una magica storia d’amore questo libro è per voi. Quando nella presentazione sul mio profilo FB, ho detto: “leggo Cassandra Rocca perché mi piace vivere una favola d’amore”, mi riferivo proprio a tutto questo.

Io ero preparato e non mi aspettavo nulla di diverso, quindi non sono rimasto deluso, e quando qualcuno mi chiederà: “voglio leggere una favola d’amore”, personalmente consiglierò sempre quest’autrice che per me è una garanzia; e poi tra le tante cose, scrive davvero molto bene.

Brava Cassandra, felice di sapere che sei tornata.

Voto: ⭐⭐⭐ 1/2 su 5 !

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.