Recensione “Il mistero di Abbacuada” Le indagini del Tenente Roversi Vol. 1 di Gavino Zucca

51czguodaol

Titolo: Il mistero di Abbacuada

Serie: Le indagini del Tenent Roversi

Autore: Gavino Zucca

Genere: Giallo

Editore: Newton Compton Editori

Data pubblicazione: 14 Giugno 2018

Voto: 5/5

Cartaceo -> 4,90€ | Ebook -> 0,99€


Sinossi

Tempi duri per il tenente dei carabinieri Giorgio Roversi: trasferito in Sardegna per motivi disciplinari, il giovane ufficiale si trova proiettato in una terra che niente ha in comune con la sua amata Bologna. E a breve dovrà pure dire addio al suo segreto peccato di gola: la scorza d’arancia al cioccolato per cui va matto è introvabile a Sassari… Sono passati solo pochi giorni dal suo arrivo, quando Roversi deve fare i conti con un omicidio. Luigi Gualandi, proprietario di Villa Flora, ha scoperto un cadavere con un orecchio mozzato nella grotta di Abbacuada, un luogo pericoloso ai confini della sua tenuta. Tutto lascia pensare a una vendetta consumatasi secondo i canoni del codice barbaricino. Un codice d’onore non scritto, quasi una giustizia parallela, che Roversi ignora del tutto e lo mette di fronte alla Sardegna più arcaica e misteriosa. Per fortuna, ad affrontare il caso non è solo: Gualandi, ex ufficiale veterinario dell’Arma, sarà un prezioso alleato per il tenente, a cui lo unisce una viscerale passione per Tex Willer. L’incontro tra i due è determinante: alle proprie capacità deduttive, Roversi può affiancare le efficaci e preziose intuizioni di Gualandi. Ma un delitto che sembrava semplice si rivela molto più complicato del previsto…

Autore

Gavino Zucca, laureato in Fisica e Filosofia, è nato a Sassari e vive a Bologna, dove ha lavorato per oltre quindici anni all’ENI come project manager, prima di dedicarsi all’insegnamento della Fisica nella scuola superiore. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti partecipando a premi letterari in tutta Italia.

Recensione

Il Tenente dei Carabinieri Roversi, bolognese, appena trasferito a Sassari per motivi disciplinari si trova alle prese con un misterioso omicidio: un uomo viene trovato ucciso nella grotta di Abbacuada. Il fatto che abbia un orecchio mozzato, fa subito pensare ad un omicidio per vendetta, in linea con il codice barbaricino, il codice “d’onore” del luogo. In realtà la soluzione è più complessa, e si nasconde altrove.

E’ questo il primo libro di Gavino Zucca sulle vicende del Tenente Roversi, ambientate a Sassari negli anni 60. Il giovane ufficiale è subito personaggio: il suo idolo è Tex Willer, gioca a biliardo, mangia scorze di cioccolato e, al momento opportuno, esclama in bolognese! Tutto ciò, unito al fatto che si inserisce senza troppe difficoltà e lamentele – non per niente è un carabiniere – in un ambiente totalmente diverso dal suo, lo rendono “smart” e, in verità, molto simpatico!

Lo affiancano nelle indagini un Ufficiale dell’Arma in pensione, Luigi Gualandi, che oltre a non avere perso la “deformazione professionale”, è un valido aiuto per comprendere le abitudini del luogo, e Caterina, la governante di casa Gualandi: un’ottima e intuitiva investigatrice in un’epoca in cui le donne in divisa erano solo un sogno!

Apprezzo molto il lavoro dello scrittore che ha saputo creare un “tipo” di investigatore semplice, con pochi fronzoli, un uomo che fa bene il suo mestiere, che è “suo” ovunque e, quindi, ovunque, seguendo le regole, raggiunge il risultato! Sarà che in quest’epoca abbiamo perso il senso della bellezza di fare il proprio dovere, che ognuno di noi si sente fuori posto e vorrebbe essere altrove, convinto che in questo altrove potrebbe essere più felice, dimenticando, invece, che la felicità la possiamo trovare solo lì dove siamo, proprio lì…concentrandoci in quello che stiamo facendo e dedicandoci per farlo al meglio.
Questo racconto fluido e tranquillo, pur nella narrazione di un omicidio, suscita in me una sottile malinconia, un po’ come quella che provo guardando qualche bellissimo film in bianco e nero!
L’ho letto volentieri, divertendomi molto.

5/5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.