Recensione “La morte di Ivan Il’ic” di Lev Tolstoj

41voedxz2ll-_sx323_bo1204203200_

Titolo: La morte di Ivan Il’ic

Autore: Lev Tolstoj

Editore: Feltrinelli

Genere: Romanzi classici

Voto: 5/5

Link Amazon


Sinossi

Pubblicato nel 1886, questo racconto descrive la vita di Ivan Il’ic, un borghese di buona famiglia, di discreta intelligenza e qualità mondane, costantemente preoccupato del parere dei superiori, che con le loro azioni potrebbero agevolarne la scalata sociale. Anche il matrimonio sembra confacersi alla pratica di vita da lui perseguita nella vita professionale: ha sposato la moglie più per convenienza d’affetto e sociale che per reale innamoramento. Tutto procede per il meglio, fin quando il protagonista non subisce un banale incidente domestico. Cadendo da uno sgabello Ivan Il’ic accusa un forte colpo al fianco, un dolore che con il passare del tempo sarà sempre più costante, costringendolo a consultare numerosi medici per cercare di venirne a capo. Nella situazione di disagio indotto dalla malattia cambiano così le sue priorità. Nell’avere pietà di se stesso, comincia sempre più a essere insofferente verso la rumorosa indifferenza della gente sana. Nessuno lo comprende né gli presta ascolto, tranne un muzik, un paesano, che fin dal giorno dell’incidente aveva cominciato a prendersi cura di lui, peraltro con un atteggiamento improntato a una straordinaria serenità. La malattia lo induce pertanto a rivedere tutta la scala dei valori che aveva ispirato la sua vita, guidandolo alla comprensione della verità: tutto è stato falso, nella vita familiare come nel lavoro. Ma alla fine della sua vita la menzogna si ritira, e Ivan Il’ic riuscirà a morire sereno, con il sorriso sulle labbra.

Recensione

Quando ho cominciato questo libro non sapevo cosa aspettarmi , mi fidavo ciecamente dell’autore e la parola “morte” del titolo che da sempre esercita nel genere umano una sorta di attrazione associata al mistero, mi aveva spinto a scegliere questa lettura.

La lettura è scorrevole, Tolstoj riesce ad inquadrare perfettamente le caratteristiche di Ivan il’ic in poche pagine, e tutto questo per incorniciare il vero racconto: il rapporto tra Ivan e la malattia che successivamente diventerà il raffronto con la morte.

Ho amato profondamente il percorso spirituale del protagonista ,che appena comprende la gravità della malattia, attiva uno spirito di ricerca rivolto alla vita stessa vissuta fino a quel momento.

Lo spirito di ricerca ,penso sia una delle caratteristiche umane più preziose che possediamo, ma molto spesso ci facciamo travolgere dalla routine e basandoci su una scala di valori che la società ci impone e addirittura ci illude sia nostra, viviamo alienati dalla vera essenza dell’esistenza.

Questo lo possiamo verificare nella nostra quotidianità, andando semplicemente a bere un caffè al bar e facendo due chiacchere con qualche persona, lamentela, insofferenza, disperazione e sfiducia escono fuori puntualmente…ma soprattutto la tendenza ad associare questi stati emotivi a situazioni, persone o eventi ,tutto fuori da noi.

Tolstoj ci invita a ricercare le cause delle nostre sofferenze dentro di noi, non solo: la malattia e la morte diventano funzioni positive perchè ci spingono a ricercare la nostra vera essenza ,la gioia del vivere e del condividere e la gratitudine.

In tutto questo viaggio perfettamente descritto, ho stimato la capacità di racchiudere veramente tanti messaggi, dalla denuncia alla società ai rapporti umani basati sul grado di importanza sociale, la frustrazione, l’illusione e in ultimo la gioia della libertà.

Tutti argomenti profondi e filosofici, spiegati attraverso l’esperienza di una persona per darci l’occasione ,cogliendo il messaggio, di metterli in pratica nella vita reale, affinchè non restino idee o pensieri astratti e quindi, perfettamente inutili.

Libro da leggere assolutamente,ambientato in una società di fine 800 ma estremamente contemporaneo, lo si legge veramente in poco tempo, intriso di spunti di riflessione, e di concetti da applicare alla vita di ogni giorno.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.