Recensione “L’amante giapponese” di Isabel Allende

51s0zz6i3tl-_sx314_bo1204203200_

Titolo: L’amante giapponese

Autore: Isabel Allende

Editore: Feltrinelli

Genere: Narrativa contemporanea

Data pubblicazione: 15 Ottobre 2015

Voto: 4/5

Link Amazon


Sinossi

Alma Belasco, affascinante pluriottantenne, colta e facoltosa, decide di trascorrere gli ultimi anni della sua vita a Lark house, una residenza per anziani nei pressi di San Francisco. In questa struttura, popolata da affascinanti e bizzarri anziani di diversa estrazione sociale, stringe amicizia con Irina, giovane infermiera moldava, di cui presto si innamorerà il nipote Seth Belasco. Ed è ai due giovani che Alma inizierà a raccontare la sua vita, in particolare la sua grande storia d’amore clandestina, quella con il giapponese Ichi, figlio del giardiniere dell’aristocratica dimora in cui ha vissuto, nonché compagno di giochi sin dalla più tenera infanzia. Sullo sfondo di un paese attraversato dalla seconda guerra mondiale, con le taglienti immagini di una storia minore – quella dei giapponesi deportati nei campi di concentramento -, si snoda un amore fatto di tempi sbagliati, orgoglio malcelato e ferite da curare, ma al tempo stesso indistruttibile, che trascende ogni difficoltà e vive in eterno nel cuore e nei ricordi degli amanti.

Recensione

Come sempre Isabel Allende ci trascina con la sua avvincente ed esotica scrittura in uno scenario di realtà di per se spietato e crudele, ma filtrato dalla sua magica lente che fa apparire tutto tinto del colore che hanno i sogni. Due storie parallele che a un certo punto si incrociano per non lasciarsi mai: da una parte Alma, che ancora bambina viene spedita come un pacco oltreoceano dai suoi genitori, dall’Europa nazista alla ridente California per risparmiarle l’orrore dell’Olocausto; dall’altra Ichimei Fukuda, figlio di immigrati Giapponesi che vive il dramma della segregazione e della ghettizzazione nel paese di accoglienza. I due si conoscono nella residenza Belasco, presso gli zii di Alma, dove la famiglia Fukuda viveva in qualità di servitù. Alma ed Ichimei intrecciano una infantile e profonda amicizia che divampa in passione allo scoppiare dell’adolescenza, interrotta bruscamente quando i Fukuda vengono spediti lontano in un ghetto per giapponesi. Le storie continuano separatamente, ma sono destinate ad incontrarsi di nuovo, quando i due hanno costruito per se stessi vite conformi alle aspettative del proprio mondo di appartenenza, pur non avendo mai smesso di pensarsi.

Ci sono passioni che divampano come incendi fino a quando il destino non le soffoca con una zampata, ma anche in questi casi rimangono braci calde pronte ad ardere nuovamente non appena ritrovano l’ossigeno’

I due non riescono a tenere spente le fiamme del loro amore ed inizia una relazione segreta, svelata passo dopo passo, che neanche la morte potrà separare.
Alma è la protagonista indiscussa del libro: con la sua personalità tocca le mille sfaccettature della vita: la dicotomia infinita tra l’amore passionale e quello con cui ci si costruisce una famiglia, l’amore giovanile e quello senile, la mancanza di coraggio nell’infrangere le intransigenti leggi morali dei propri mondi, l’affetto per una giovane coppia che impara a conoscersi attraverso di lei. Ciò che tocca di più è la sua capacità di creare per se stessa ed Ichimei un mondo apparte,quello che lei stessa definisce ‘una bolla’ da custodire e curare gelosamente sino al finale, unico e commuovente come la sua storia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.