L’ora legale #Film

53496

In un paese della Sicilia, Pietrammare, puntuale come l’ora legale, arriva il momento delle elezioni per la scelta del nuovo sindaco. Da anni imperversa sul paese Gaetano Patanè, lo storico sindaco del piccolo centro siciliano. Un sindaco maneggione e pronto ad usare tutte le armi della politica per creare consenso attorno a sé. A lui si oppone Pierpaolo Natoli, un professore cinquantenne, sceso nell’agone politico per la prima volta, sostenuto da una lista civica e da uno sparuto gruppo di attivisti per offrire alla figlia diciottenne, Betti, un’alternativa in occasione del suo primo voto. I nostri due eroi Salvo e Valentino sono schierati su fronti opposti: il furbo Salvo, manco a dirlo, offre i suoi servigi a Patanè, dato vincente in tutti i sondaggi; mentre il candido Valentino scende in campo a fianco dell’outsider Natoli a cui è legato, come peraltro Salvo, da un vincolo di parentela in quanto cognato. Al di là della rivalità, però, entrambi mirano ad ottenere un “favore” che potrebbe cambiare la loro vita: un gazebo che permetterebbe di ampliare la clientela, e quindi gli incassi, del piccolo chiosco di bibite posto nella piazza principale del paese.

  • DATA USCITA: 19 gennaio 2017
  • GENERE: Commedia
  • ANNO: 2017
  • REGIA: Salvatore Ficarra, Valentino Picone
  • ATTORI: Salvatore Ficarra, Valentino Picone, Vincenzo Amato, Leo Gullotta, Antonio Catania, Tony Sperandeo, Sergio Friscia, Eleonora De Luca, Ersilia Lombardo, Alessia D’Anna, Francesco Benigno, Marcello Mordino, Paride Benassai, Gaetano Bruno, Alessandro Roja
  • SCENEGGIATURA: Salvatore Ficarra, Valentino Picone, Edoardo De Angelis, Nicola Guaglianone, Fabrizio Testini
  • FOTOGRAFIA: Ferran Paredes
  • MONTAGGIO: Claudio Di Mauro
  • MUSICHE: Carlo Crivelli
  • PRODUZIONE: Medusa Film
  • DISTRIBUZIONE: Medusa Film
  • PAESE: Italia
  • DURATA: 92 Min

DVD o Blu-ray Amazon

Voto 4/5

E’ inoltre in vendita la Colonna originale del Film, compra qui

61pulllzhpl-_ss500

Citazioni

Io sarò il Sindaco di tutti anche di quelli che non mi hanno votato.

E’ che a volte uno pensa di fare la cosa giusta e invece sta sbagliando tutto.

Un luogo dove regnano le regole non è detto che sia adatto ad essere la casa di Dio, abbiamo sempre criticato il popolo perché a quel tempo scelse Barabba, ma siamo sicuri che quella scelta fu sbagliata? Domandiamo perdono a nostro Signore.

Anche io sono rimasto senza amici da quando faccio le multe!

Con la crisi che ci sta, l’Italia l’onestà non se la può permettere.

Essere una famiglia non vuol dire avere un trattamento diverso dagli altri.

E’ bello vedervi così appassionati. Fino a qualche mese fa eravate tutti qua ad inneggiare mio padre e oggi con la stessa forza gli gridate contro dimissioni anche se non è stato lui a costruire quella veranda e voi lo sapete benissimo. Mio padre non è soltanto un buon Padre, è anche un buon sindaco e lui mi ha insegnato che l’onestà è un percorso e che non è mai troppo tardi per iniziarlo. Se oggi si dimettesse farebbe un errore e sarebbe il primo da quando  è Sindaco.

Mi avete eletto perché volevate il cambiamento, e io ci ho provato. Questo ha comportato dei sacrifici, lo so, alcune volte grossi. Tutti abbiamo rinunciato a qualche cosa, io per esempio ho rinunciato al vostro affetto. L’onestà non è soltanto una bella parola, l’onestà non dobbiamo soltanto pretenderla dal nostro vicino, l’onestà dobbiamo pretenderla soprattutto da noi stessi. [..] E non si tratta di applicare la legalità, si tratta di essere ragionevoli. Ma io da solo non ce la posso fare. Cittadini [..] voi che pretendete il cambiamento, siete disposti a cambiare?

Trailer

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...