I custodi della biblioteca di Glenn Cooper #Recensione

3739492_248617

Corre l’anno 2026 e Will Piper, agente dell’FBI in pensione, vive sulla sua barca e aspetta l’arrivo del 9 febbraio 2027, la data che secondo i libri dell’abbazia di Vectis segnerà la fine del genere umano. Di tanto in tanto suo figlio Phillip che abita con sua madre Nancy Lipinski a Washington va a fargli visita; durante una di queste visite Will ha un attacco cardiaco e finisce in ospedale. Quando suo figlio scopre che il padre al momento del malore si trovava a bordo della barca di una attraente vicina, i rapporti tra padre e figlio si incrinano. Durante la degenza in ospedale a Will viene detto che suo figlio è scomparso e che l’ultimo luogo dal quale si sono avute sue notizie è il nord dell’Inghilterra. Nonostante non sia ancora perfettamente guarito, Will decide di andare in Inghilterra per ritrovare suo figlio. Dopo lunghe ricerche Will troverà molto più di suo figlio, perché l’incidente di Vectis durante il quale si tolsero la vita tutti gli scrivani dell’abbazia non è la fine dei profeti dai capelli rossi.

Libro su Amazon

I monaci di un’abbazia lo avevano accolto tra loro, avevano capito che le sue doti erano miracolose e avevano istituito un ordine segreto per prendersi cura di lui. Infine avevano radunato alcune donne, in modo che potessero procreare i suoi figli e poi i figli dei suoi figli. Nel corso dei secoli, migliaia di questi saggi avevano creato una gigantesca biblioteca sotterranea, contenente più di 700.000 volumi, con le date di nascita e di morte dell’intero genere umano fino al 9 febbraio 2027. Nessuno ha idea di come siano riusciti a compiere una simile impresa: secondo alcuni, dovevano essere collegati psichicamente con l’universo o con Dio, ma probabilmente la verità non si saprà mai. Tuttavia, nel XXIII secolo era accaduto qualcosa. All’improvviso, arrivati alla data del 9 febbraio 2027 tutti avevano smesso di scrivere.

E’ un segreto antico. I nostri figli sono speciali, hanno ricevuto un dono divino: sono in grado di prevedere il giorno di nascita e di morte di qualsiasi persona. Lo scrivono sui fogli di pergamena, fogli che poi i monaci rilegano in grandi volumi che custodiscono sottoterra, nella Biblioteca. I nostri bambini, sono stati benedetti dal Signore. Sono i “santi scrivani”.

Nel 777,  il settimo giorno del settimo mese, durante il passaggio di una cometa, sull’isola era nato un bambino – settimo figlio di un settimo figlio- che era stato chiamato Octavus e che era stato affidato all’abbazia.

Alla fine del XIII secolo, nell’abbazia di Vectis sull’isola di Wight, c’era una ragazza, una Lightburn. Dopo che è stata messa incinta è fuggita, tornando qui, a Pinn.

Nelle vene di Nostradamus, scorreva il sangue dei Gassonet, la famiglia cui era stata affidata una delle poche femmine nate dall’unione tra uno scrivano e una novizia. Una donna con il potere della preveggenza.

Recensione: Un libro avvincente, e il Terzo di una Trilogia, ma leggibile singolarmente. Un genere che normalmente non mi è molto congeniale, ma che mi ha spinta a fare ricerche sull’autore e a mettere in wishlist tutte le sue pubblicazioni. Può essere difficile in alcuni momenti seguirne la trama, in quanto capita spesso di avere sbalzi temporali di parecchi secoli o addirittura continenti.

La sensazione che lascia è di sospensione, si ha infatti la percezione di un seguito. Basti pensare alla gravidanza lasciata intendere solamente nelle ultime pagine. Potrebbe essere un modo dell’autore per lasciare la porta aperta ad un Quarto volume….magari tra parecchi anni quando avrà la giusta ispirazione!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...