The Danish Girl #Film

locandina

Copenaghen 1926. Entrambi i protagonisti sono pittori. Lui realizza paesaggi velati dalla nebbia del Nord; lei ritrae su enormi tele ritratti di ricchi committenti. Proprio per completare uno di questi lavori, il ritratto di una nota ballerina classica, Gerda domanda al marito di posare in abiti femminili, lui inizialmente riluttante indossa le calze e posa su di se l’abito della ballerina, per permettere alla moglie di vedere come cadeva l’orlo del vestito. Einar rimane colpito dal tessuto e inizia ad osservare gli abiti e gli oggetti della moglie. Sarà proprio la ballerina a soprannominarlo “Lili” vedendolo in posa con abiti femminili.

Sempre per partecipare ad una festa con lei, decidono di comune accordo di farlo travestire da donna, con notevole successo nei confronti della schiera maschile e in particolare di un giovane uomo con cui scambierà un bacio, interrotto dalla moglie dell’artista e con cui poi inizierà a vedersi di nascosto da lei.

Piano piano, entra in un mondo sconosciuto e scoprirà che Lili è sempre stata dentro di lui, arrivando a dire…

Io penso con la mente di Lili, sogno i suoi sogni…..c’è sempre stata

La moglie inizialmente divertita da questo comportamento, inizia a notare un cambiamento notevole nel marito, che inizia a passare sempre più tempo nelle “sembianze” di Lili

Lili non esiste, era solamente un gioco…….

Molti medici verranno interpellati e ognuno di loro cercherà di intervenire in maniera differente, ma tutti saranno di comune accordo nell’indicare l’uomo insano di mente. La moglie è invece fermamente convinta del contrario e sostiene il marito, anche nella decisione di quest’ultimo di tentare l’impossibile. Un’operazione mai tentata prima, ma che per Lili rappresenta l’unica speranza.

Questo non è il mio corpo, devo lasciarlo andare

Einar la congeda in stazione, chiedendole di non seguirlo, ma lei andrà comunque nella clinica privata ad assisterlo, fino all’ultimo istante, anche dopo la seconda operazione, quella che le sarà fatale.

Ho promesso ad Einar che mi sarei presa cura di te

Lili la ringrazia, perché quando tutti le erano contro e lo credevano pazzo, lei ha visto e accettato la realtà, battendosi prima per Einar e poi per Lili.

Ti amo, sei l’unica persona che ha dato senso alla mia vita….e mi ha resA possibile.


 

Preparate i fazzoletti, perché ne serviranno molti. Nulla è lasciato al caso in questa pellicola e il dolore è talmente reale da catapultarvi nella storia come se la steste vivendo in prima persona. Eddie Redmayne il protagonista è sensazionale e reale in entrambi i ruoli, e la consorte Alicia Vikander è una totale rivelazione.

La Storia è tratta dall’omonimo romanzo di David Ebershoff (nella vecchia edizione il titolo era “La Danese“).

Libro o DVD su Amazon

Voto 5/5

Trailer 

Annunci

3 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...