Il Diavolo veste Prada di Lauren Weisberger #Recensione

diavolo-veste-prada-weisberger

Vestiti di lusso, feste esclusive, cascate di flash e fiumi di champagne. Chi rifiuterebbe un lavoro nel mondo dorato delle riviste di moda? A ventitrè anni, con una laurea in lettere in tasca e in testa il sogno di diventare scrittrice, Andrea Sachs si presenta a un colloquio per un posto da assistente nella redazione di “Runaway”. Nessuno osa dire di no a Miranda Priestley, la regina indiscussa del fashion system globale e Andrea non fa eccezione. Accantonati felpe, blue-jeans e ambizioni letterarie, si ritrova a completa disposizione della mitica, esigentissima Direttrice. Eccessi e protagonisti di un universo dal fascino indiscusso nel racconto romanzato delle esperienze dell’autrice al servizio di Anna Wintour, direttrice di Vogue America.

Come tutti sapranno da questo Romanzo è stato tratto un Film, con attori del calibro di :

Purtroppo non tutto è stato fatto seguendo alla “lettera” il libro. Ad esempio il fidanzato di Andrea, nel libro è un insegnante, nel film un cuoco. Come scompare l’amica così farà anche la sorella, nel Film non ne troviamo traccia. Viene invece enfatizzata la relazione tra Andrea e Christian, quando in realtà nel Libro non accade in realtà nulla. Tutta nuova è anche la faida interna al giornale per “usurpare il trono” di Miranda. Insomma è sempre meglio non fidarsi totalmente del Film e andare alla fonte della storia quando è possibile.

Tornando al Libro non posso però immaginare quale sia la reazione ad una tale storia, approcciandosi senza averne visto il Film, perché purtroppo mio malgrado, la lettura è avvenuta dopo la visione della pellicola cinematografica. In ogni caso, la storia è liberalmente ispirata a fatti realmente accaduti all’autrice, una realtà molto difficile da raccontare, chissà quali pressioni deve aver infatti ricevuto!

Ho scelto una sola citazione, non perché non fossero presenti altre parti degne di nota, ma semplicemente perché questa credo interessi a tutte noi giovani donne…..insomma chi non ha uno schema/tabelle per valutare gli uomini?

Il ragazzo perfetto, doveva totalizzare un buon punteggio in tutte e cinque le categorie principali: intelligenza, umorismo, fisico, faccia e professione. Poiché era quasi impossibile trovare il ragazzo perfetto (l’intero), venivano prese in considerazione cinque categorie secondarie: numero di ex fidanzate psicopatiche; profilo psichiatrico dei genitori; qualità delle frequenze maschili (ovvero percentuale di amici analfabeti, holligan, o sospetti stupratori); indice di passione per lo sport; inclinazione alla pornografia estrema. Fino a quel momento, il punteggio più alto ottenuto da un candidato era stato 9/10. Purtroppo la storia era finita proprio a causa di quel decimo mancante.

Libro, Seguito (La vendetta veste prada) o DVD su Amazon

 

 

Annunci

2 Comments

  1. Ciao, non ho mai letto il libro e mi sono sempre accontentata del film, essendo il tipico film che si guarda cento volte e continua a piacere. Però mi tenta da un po’ in libreria, e ora trovo questa tua recensione… mi sa che vuole farsi leggere! 😀

    Liked by 1 persona

  2. Ti ringrazio………in ogni caso tieni conto che molte cose sono state enfatizzate nel Film, ma se penso che sono ispirate alla realtà! Wow! Io ho avuto la fortuna di trovare il libro in scambio su Bookmooch, ed è stato un affarone. Tra l’altro ho visto che è uscito il seguito, ambientato 10 anni dopo, spero di trovarlo molto presto!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...