Recensione “Io e le altre (me stessa)” Storia di una convivenza affollata dalle mie troppe personalità di Giulia Bellu

Affrontare un cambiamento non è mai facile ma può essere l’inizio di una grande avventura. E questo Giulia lo sa bene quando decide di partire per Roma, lasciandosi alle spalle casa, famiglia e la vita che ha sempre conosciuto. Quello che la aspetta è uno scomodo divano con le lenzuola fluo, un’amica eccentrica, il caos…

Recensione “Bernadette” di Alberto Maggi

Chi è, davvero, Bernadette? «Sarà una peste!», disse il suo padrino il giorno del battesimo ascoltando i pianti disperati della piccola durante la celebrazione. Ma nessuno avrebbe mai potuto immaginare lo sconvolgimento che avrebbe portato pochi anni dopo nel paesino, all’epoca sconosciuto, di Lourdes. Nata in una famiglia poverissima, Bernadette è una bambina all’apparenza come…

Recensione “Memorie di un’avventuriera” Liberamente ispirato alla vita di Aphra Behn di Emanuela Monti 

Prima donna scrittrice di professione nel panorama anglosassone, celebrata da Virginia Woolf e dal gruppo di Bloomsbury, Aphra Behn vive una parabola straordinariamente avventurosa sullo sfondo turbolento dell’Inghilterra del Seicento, tra la rivoluzione puritana, il regicidio di Carlo I, la restaurazione e il tramonto degli Stuart. La vicenda di Aphra Behn è narrata prevalentemente sotto…

Recensione “Giorni senza tempo” di  Cristina Pacinotti 

Durante il lockdown, mentre la pandemia avanza, la protagonista di questo memoir fruga tra scatole di ricordi, lettere, fogli di appunti e album di vecchie foto: tappe della sua storia personale che si fanno flusso di reminiscenze e riflettono la generale mutazione storica. Rievocando la propria verità emotiva di “cercatrice di felicità”, la percezione dell’umana…

Recensione: Se questo è un uomo | P. Levi

Testimonianza sconvolgente sull’inferno dei Lager, libro della dignità e dell’abiezione dell’uomo di fronte allo sterminio di massa, “Se questo è un uomo” è un capolavoro letterario di una misura, di una compostezza già classiche. È un’analisi fondamentale della composizione e della storia del Lager, ovvero dell’umiliazione, dell’offesa, della degradazione dell’uomo, prima ancora della sua soppressione…

La Foresta d’Acqua – Kenzaburō Ōe | Recensione

DAL PREMIO NOBEL PER LA LETTERATURA «In «La foresta d’acqua», Ōe, con grande maestria, guida il lettore in una densa foresta di storie e reminiscenze e riflette sul valore inestimabile della memoria.»The Guardian «Un libro esemplare.»The Independent «Un romanzo epico in cui Ōesi confronta con i grandi temi della paternità e dei doveri di famiglia.»Elle…

Recensione "Hai visto la Luna?" di Puk Damsgård

“Daniel è stato l’ultimo prigioniero a lasciare vivo il famigerato carcere di Raqqa.” Daniel Rye ha venticinque anni ed è un fotografo freelance: dalla sua Danimarca viaggia nelle zone più pericolose del pianeta per documentare gli orrori di guerre e povertà. Quando nel 2013 la situazione della Siria, straziata dai conflitti e terrorizzata dallo Stato…