Colpo di spugna | Jim Thompson

“Jim Thompson ha catturato lo spirito del suo tempo.”

STEPHEN KING

“Jim Thompson scriveva di un mondo-pattumiera con una prosa fatta di ruggine, terriccio e un diamante ogni tanto.”

JOE R. LANSDALE

Annunci

“Un autore in grado di immergersi nell’abisso dell’animo umano per poi riemergere in superficie per raccontare il caos e l’apparente banalità degli istinti, compresi i peggiori, che lì regnano.”

GUIDO CALDIRON, IL MANIFESTO


“Leggete Jim Thompson. Sarà come farvi un giro all’inferno.”

CHICAGO TRIBUNE

Cartaceo -> 15€ | Ebook -> 6,99€

Annunci

È pressoché inevitabile che un uomo che se la fa con due donne – la moglie e la migliore amica della moglie – prima o poi finisca nei guai. Ma se le donne in questione sono addirittura tre, il destino di quell’uomo è quasi segnato. Nella sonnacchiosa Potts County, Texas, dove non succede mai nulla, lo sceriffo Nick Corey trova il modo di rendere meno noiosa la quotidianità. In fondo, non è tutta colpa sua, considerata la petulante moglie che, oltre a minacciarlo costantemente di svelare particolari piccanti del loro ménage e di far naufragare le sue possibilità di ottenere un altro mandato, lo costringe ad avere tra i piedi suo fratello, un ragazzo non a posto con la testa. Ma ci vuole ben altro per dissuadere Nick Corey dai suoi propositi: sarà pur vero che il paese è piccolo (appena 1280 anime) e la gente mormora, però nessuno ha ancora messo in discussione la sua capacità di mantenere l’ordine, come scoprono a loro spese un paio di malcapitati.
Colpo di spugna, uno dei romanzi più riusciti di Jim Thompson, pubblicato per la prima volta nel 1964 col titolo Pop. 1280, è il ritratto impietoso di una comunità piccola dove dominano perbenismo e gusto per l’intrigo. Il trionfo del sarcasmo noir di Jim Thompson, da cui è stato tratto un famoso film di Bertrand Tavernier, mentre è in lavorazione una nuova ritrasposizione cinematografica, diretta da Yorgos Lanthimos, regista di The Lobster e La Favorita.

Annunci
  • Navi nel deserto | Luigi Weber 

    Navi nel deserto | Luigi Weber 

    Se c’era un detto autentico in bocca a quello sputasentenze di Schomberg, era “la mia strada la segnano i fuochi nella notte”. In un deserto punteggiato di piccole oasi, di rocche fortificate alte su speroni di pietra, tra piste di terra battuta per navi a ruote e città abbandonate che emergono dalle sabbie come relitti,…


  • Una mente piena | Daniele Benzi

    Una mente piena | Daniele Benzi

    Quando mi viene chiesto di che cosa parli “Una mente piena”, resto sbigottito per un attimo, non avendo idee chiare riguardo a come rispondere. La quarta di copertina recita “Analisi globale dell’interiorità, studio del proprio essere”, e in qualche modo può essere considerata esplicativa da sé. L’autore si sofferma sull’analisi di fattori astratti, capaci di…


  • Recensione “La principessa delle anime” di Alexandra Christo

    Recensione “La principessa delle anime” di Alexandra Christo

    Per sedici anni, Selestra è rimasta intrappolata nella torre sulla Montagna Fluttuante preparandosi a prendere il posto della madre come strega del re, e manifestare i poteri per predire la morte dei richiedenti alla Festa delle Predizioni. Come soldato dell’esercito reale, Nox è un candidato improbabile per la Festa, ma spinto dalla vendetta è determinato…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.