Recensione “L’inizio della fine” L’altra metà di lei Vol. 1 di Anna Maria Pusceddu

Giulia Ricci è una giovane scrittrice di successo che vive da sola nella caotica Milano. Scopre di avere un tumore al cervello e decide di non perdere tempo prezioso in inutili cure. Dopo una telefonata del suo agente, si reca all’incontro con un famoso regista, interessato a trarre un film dal suo primo romanzo. Gli impone delle condizioni, una di queste è André Clement, un giovane attore francese che si è ritirato dal mondo del cinema da quasi un anno. Lo rintraccia e cerca di convincerlo a partecipare al film, poi parte per l’Irlanda e va a conoscere tutto il cast che si è assiepato nel castello di Dunluce, proprio quello che ha descritto nel suo libro. Il proprietario è il duca di Rosemberg, un personaggio dall’aria frivola e decadente. Intanto, la vocina interiore che la tormenta già da qualche mese, torna a farsi “viva”. Tra lussuose feste mondane, set cinematografici, e una strana presenza che sembra inseguirla, iniziano anche le vivide allucinazioni, dettate dal progredire della sua malattia, le stesse che metteranno in discussione la realtà che la circonda, fattasi più complicata con l’entrata in scena di un sentimento che ormai credeva morto e sepolto da diverso tempo…

Titolo: L’inizio della fine
Serie: L’altra metà di lei Vol. 1
Autore : Anna Maria Pusceddu
Editore :Youcanprint
Genere : Romanzi e letterature, Fantasy, Gotic
Data di Pubblicazione: 9 Gennaio 2017
Voto:5/5
Link Amazon

Recensione:

La protagonista del romanzo è una giovane e talentuosa scrittrice, la vita con lei non è stata molto buona infatti il suo controverso rapporto con una madre che non l’ha mai accettata l’ha segnato profondamente.

Per un attimo mi passò davanti mia madre e l’immagine delle sue deboli braccia ossute che mi spingevano, senza riuscirci, oltre la porta della sua stanza d’ospedale. Vaneggiava. Ripeteva frasi sconnesse e confuse. Secondo lei io non ero sua figlia. I suoi occhi vacui guardavano oltre la vita, oltre quella figlia che aveva respinto per l’ultima volta, oltre i suoi sbagli, mai ammessi apertamente.Sapevo che dall’altra parte non c’era niente ad attenderla, o per lo meno, niente di buono, se si credeva alla giustizia divina. Questo pensiero non mi faceva stare bene, non spettava a me punirla per essere stata una pessima madre, forse io ero stata una pessima figlia”.

Giulia è una donna malata di cancro, ma nonostante la sua malattia decide di non perdere tempo a crogiolarsi nel dolore,infatti dedica anima e corpo alla sua passione : la scrittura.

Così dopo aver scoperto la sua malattia decide di partire per l’Irlanda, è in questa terra si girerà un film basato sui suoi romanzi .

 Con l’arrivo in Irlanda inizia a prendere forma un mondo in cui il lettore si farà piacevolmente trascinare, in cui è difficile capire  la differenza tra reale e immaginario.

È qui che Giulia , ormai indifferente verso gli uomini a causa del suo triste passato, riscopre un sentimento che credeva scomparso, sepolto: si innamora del bellissimo Andrè.

“ Mi strinse contro il suo petto, mi sfiorò i capelli ..mi baciò la fronte. Lo lasciai fare senza oppormi. Sentivo la sua mano, grande e calda appoggiata alla nuca, proprio sopra quell’orrendo male che se ne stava nascosto dentro la mia testa.La preda ero io, la mia anima , le mie emozioni i miei ricordi.”

 All’ interno del castello in cui il film tratto dal romanzo di Giulia è in lavorazione, Giulia ha le sue prime allucinazioni,  sente una vocina che le parla dandole dei consigli e che l’accompagnerà per tutto il racconto, è una voce a volte  anche cattiva e che si diverte a prendersi gioco di lei.

Il lettore segue le vicende della protagonista con passione e  curiosità, si affeziona alla bella Giulia provando pena per la sua condizione fisica, spera fermamente che lei possa salvarsi e che il suo male possa svanire.

Il genere fantasy gotic non è tra i miei preferiti, ma questo romanzo invece mi ha catturato totalmente.

L’autrice è capace di trascinarti in questo mondo fatto di uomini e donne dai corpi bellissimi, esseri forse soprannaturali, alieni che catturano la mente del   lettore curioso di scoprire la loro vera identità.

Ogni pagina del racconto ti incuriosisce sempre di più, muori dalla voglia di scoprire chi sono i personaggi che hai conosciuto tramite gli occhi di Giulia, tramite le sue visioni, ti chiedi se sono umani o appartengono ad un altro mondo, e ti chiedi  cosa hanno a che fare con  lei ed il suo passato.

Il racconto si legge tutto d’ un fiato, finita la lettura hai subito voglia di avere tra le mani il secondo capitolo di questa avvincente storia.

Compra su Amazon

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Anna Maria Pusceddu ha detto:

    Grazie di cuore. Sono felice che l’inizio di questa storia ti sia piaciuta e spero davvero che il seguito non ti deluda.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.