Recensione “Il respiro dei ricordi” di Linda Bertasi

411bvq37o6l

Titolo: Il respiro dei ricordi

Autore: Linda Bertasi

Casa editrice: Indipendete

Genere: Regency

Data pubblicazione: 17 Novembre 2018

Voto: 3/5

Cartaceo -> 14,56€ | Ebook -> 1,99€


Sinossi

CORNOVAGLIA 1812 – È l’alba di un giorno di settembre, quando Kirstin salva Elise da una drammatica caduta oltre la scogliera. Preoccupata per le condizioni della ragazza, la donna la conduce nella sua dimora. Poco dopo, bussa alla porta il barone Thomas Percy, accorso per avere notizie della figlia. Il primo incontro con l’aristocratico è intenso e struggente, e innescherà nel cuore di Kirstin un sentimento che non è destinato a smorzarsi.
Quando il barone propone alla donna di seguirlo nel suo castello a Lizard Point, per diventare l’insegnante di Elise, si prospetta una nuova vita per Kirstin, lontana dal cicaleccio del paese e dall’estenuante controllo di sua sorella.
Sembra l’inizio di un sogno: spumeggianti onde che sfidano l’ululato del vento e scogliere ricoperte di erica. Ma il castello nasconde segreti dietro porte sigillate e, durante la notte, un sussurro si propaga nei corridoi deserti.
Cosa si cela nel maniero e dietro la morte della baronessa Percy?
Tra gli affascinanti scenari della Cornovaglia e gli sconvolgimenti politici di un’Inghilterra governata dagli Hannover, una storia misteriosa sul potere di un sentimento più forte del tempo e sulla magia dei dettagli che possono condurre alla soluzione dell’enigma.

Recensione

Un romanzo ambientato in Inghilterra nel 1812.

Kristin una giovane protagonista, dopo aver salvato la vita ad una ragazzina, scopre che essa è la figlia di un Barone. Un uomo tanto affascinante quanto misterioso, come la sua famiglia. Un groviglio di misteri circonda la loro storia.

Una storia carina ma ho trovato pesanti le troppe descrizioni. Troppe e per qualsiasi cosa. Certo il romanzo è già piccolino di per sé e senza di esse non ne sarebbe rimasto un granché, ma io avrei preferito fosse anzi “piccolo ma ben fatto”.

Non disdegno la trama, anzi! Da metà libro mi sono trovata sempre più coinvolta a decifrarne i misteri. Come voto ho deciso per 3/5, non male, ma a mio avviso poteva essere molto meglio. Scrittura semplice e leggera. Non mi resta come sempre di augurarvi buona lettura da Letizia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.