Recensione “La battaglia delle tre corone” di Kendare Blake

514giu041al-_sx320_bo1204203200_

Titolo: La battaglia delle tre corone

Autore: Kendare Blake

Editore: Newton Compton

Genere: Fantasy

Data pubblicazione: 3 Novembre 2017

Voto: 4,5/5

Cartaceo -> 10€ |Ebook ->3,99€


Sinossi

Da che se ne ha memoria, sull’isola di Fennbirn ogni generazione è stata scandita dalla nascita di tre gemelle: tre regine, tutte ugualmente degne nella successione ereditaria della corona e tutte in grado di padroneggiare la magia. Mirabella è una fiera elementalista, sfacciata come i suoi incantesimi: governa il fuoco, i flutti e i fulmini con il solo schioccare delle dita. Katharine è sottile e insinuante come il suo potere: la sua simbiosi con i veleni è tale che può ingerire anche la più letale delle sostanze tossiche senza che le accada nulla. Arsinoe, invece, ha sviluppato una perfetta comunione con la natura: può far sbocciare le rose più incantevoli o ammansire i leoni con il suono gentile della sua voce. Ma per diventare regina non basta il diritto di nascita: dovranno combattere duramente l’una con l’altra, per ottenere la corona, perché non si tratta di un gioco in cui si vince o si perde… In ballo c’è la vita. Ecco, questa è la notte in cui le gemelle compiono sedici anni: la battaglia ha inizio.

Recensione

Finalmente un fantasy della Newton, l’ultimo mi aveva lasciata a bocca aperta e non potevo lasciarmi sfuggire nemmeno questo.

Bhè che dire, tre gemelle, con tre poteri tanto diversi e destinate ad uccidersi tra di loro. Solo una vivrá e sará colei che potrá regnare, e che dará alla luce altre 3 gemelle, la nuova generazione di Regine. Una volta partata a termine la gravidanza, la regina e il re consorte verranno poi allontanati e la crescita delle bambibe affidata a famiglie potenti dell’isola, che le cresceranno, ma troppo spesso, solo per usarle come pedine per i loro scopi.

Ciò che permane, é come se le giovani non abbiano una loro identità e tutto venga fatto per assopire il loro io. Lo scopo di tutto ciò è, incanalondo il loro potere, controllare loro e tutta l’isola. È ciò che faranno le Sacerdotesse, coloro che non dovrebbero schierarsi, ma che mai come in questa generazione decidono di farlo.

L’uso della magia comune non è visto di buon occhio, perchè è una magia imprecisa e priva di controllo, la quale chiede sempre un prezzo a chi la pratica. Un prezzo che molto spesso è quasi impossibile quantificare, quando ci si fida di chi in realtá non la sa praticare. Credo che in questo primo volume non ci siano spiegate fino in fondo le conseguenze, ma quasi sicuramente perché non potremmo capirle a pieno.

Quello che ho pensato dopo i primi capitoli è stato “questo libro mi piacerá molto”, ed è vero, l’ho apprezzato tantissimo, ma ciò che non mi era ben chiara era la direzione narrativa. Credevo, forse ingenuamente, che mi sarei trovata a leggere di 3 sorelle messe una contro l’altra, ma che in qualche modo sarebbero riuscite in maniera unitaria a sconfiggere quella forza che non le vuole insieme. Ma il libro è molto di più, se ogni tanto, un passo in questa direzione viene fatto, un attimo dopo ne vengono fatti ben due nella direzione opposta. Un continuo tirare in una direzione anziché nell’altra e viceversa. Un continuo cercare di liberarsi per poi ritrovarsi più imprigionati di prima.

Tutto ciò per farvi capire, che se siete impazienti, questo libro non fa per voi, ma che se invece date all’autrice la possibilitá di guidarvi, allora bhè, le sorprese saranno veramente ma veramente tante. Ancora adesso io rimango scombussolata a pensare a ciò che ho letto e non oso immaginare cosa potrá destinare il seguito!

Libro consigliatissimo agli amanti del fantasy, non troppo a chi è molto debole di stomaco o troppo sensibile, in quanto alcuni fatti possono essere un tantino cruenti. Voto 4,5/5.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.